Cookie

Gamereactor utilizza i cookie per garantire agli utenti la migliore esperienza di navigazione sul nostro sito web. Se continui, presumiamo che tu sia soddisfatto della nostra politica sui cookie.

Italiano
Gamereactor Italia
recensioni
GRIS

GRIS

In un mondo grigio e senza vita, tutto ciò di cui hai bisogno è aggiungere colore.

Quando si parla di videogiochi artistici, gli indie sono di solito i titoli che fanno da battistrada e forniscono le idee più innovative e audaci. Negli ultimi anni e mesi abbiamo visto fiorire giochi come Gorogoa, The Gardens Between e molto altro, i quali hanno dimostrato che i videogiochi possono fare cose uniche per offrirci non solo delizie visive ma anche storie emozionanti, e Nomada Studio si prepara ad aggiungerne un altro alla lista: GRIS.

Nomada Studio ha detto che GRIS come una parola significa poche cose, ma la più ovvia è "grigio" in spagnolo, dal momento che lo studio ha sede a Barcellona. Dopotutto, durante l'opening del gioco siamo immersi in un mondo fatto di nero, bianco e grigio, ed è solo avanzando nell'esperienza di tre o quattro ore che alla fine riporti colore nel mondo.

È qui che il lato "artistico" delle cose spicca maggiormente perché passare da un mondo monocromatico - anche se con i suoi meriti e il suo stile - a uno più colorato è incredibilmente intenso. Il gioco aggiunge queste nuove tonalità come un effetto di pittura ad acquerello, come puoi vedere nelle immagini che abbiamo inserito nella recensione, e più si entra nel vivo dell'avventura più gli ambienti assumono colori più vivaci. Si parte con il rosso, ma presto arriveranno anche il verde e il blu, trasformando il mondo in una sorta di schizzo artistico.

Sarebbe ingiusto insistere sul fatto che questo gioco di colori sia l'unica cosa che rende GRIS incantevole. C'è molto da fare qui, ma le forme aguzze e spigolose di questo platform rendono tutto unico e semplice da navigare, oltre che visivamente sorprendente. Dalle rovine sbriciolate di vecchi edifici agli alti corridoi sostenuti da grandi pilastri, tutto sembra nitido, come sarebbero i bozzetti estratti dal taccuino di un architetto.

Gli spazi sono un altro elemento importante di GRIS. Senza spoilerare troppo la storia, sei destinato a sentirti piccolo in questo mondo mentre la storia inizia a prendere vita, e il lavoro della telecamera amplifica ulteriormente questo aspetto. Magari ti trovi ad attraversare un ponte o salire nel cielo quando all'improvviso la telecamera si spegne e ti resta questo piccolo puntino sullo schermo. Allo stesso modo, la telecamera si disattiva anche quando serve, forse quando incontri un amico che può aiutarti.

GRISGRISGRISGRIS
GRIS

Ora che abbiamo finito di fissare il meraviglioso mondo che Nomada Studio ha preparato per noi, dovremmo probabilmente parlare del modo in cui GRIS si comporta come un gioco anziché come dipinto. L'esperienza è un platform 2D, ma non si tratta solo di muoversi su un asse orizzontale; c'è molta verticalità nel gioco. Inoltre, il gioco bilancia in modo preciso la segnaletica senza che tu stia camminando solo lungo una rotta prestabilita, quindi non ti troverai mai bloccato in nessun punto.

C'è un sacco da correre e saltare sulle piattaforme, ma GRIS aggiunge anche alcune abilità diverse al mix. La prima che ottieni ti consente di trasformare il tuo vestito fluttuante in un solido blocco in grado di distruggere la fragile pietra, offrendoti nuovi modi per esplorare il mondo e accedere a nuove aree, ma poi ottieni l'aggiunta del doppio salto, la possibilità di nuotare, e uno che non menzioneremo proprio alla fine (anche se è di gran lunga il momento clou). Tutto ciò è limitato ai pochi pulsanti del controller, che per noi erano i Joy-Con su Switch.

Potrai anche interagire con il mondo mentre vai. Le farfalle, ad esempio, alla fine ti garantiscono la possibilità di effetuare un super salto usando il loro potere, ma altri elementi saranno utili per il tuo viaggio anche per ripristinare i colori. Il mondo è in continua evoluzione e potresti rimanere sorpreso nel vedere quali nuove funzionalità vengono introdotte mentre Gris va oltre nella sua ricerca, cambiando il modo in cui percepisci ciò che è possibile.

GRISGRISGRISGRIS
GRIS

Mentre ti aggiri per questo mondo, potresti anche notare la colonna sonora, che funziona all'unisono con la trama e la grafica per aggiungere emozioni ulteriori. Come in molti giochi del passato, il pianoforte aiuta a creare coinvolgimento in alcuni momenti emotivi, specialmente durante il finale, ma ci sono anche momenti che ci hanno lasciato a bocca aperta, come quando una tempesta rossa ci ha portato via, mentre la musica si trasforma in una tuonante cacofonia di rumori. Come un film muto, la musica crea ulteriore atmosfera e ti porta via con essa.

Potrebbe essere per questo motivo, o per innumerevoli altri che non possiamo dire per paura di spoilerarvi l'eccellente trama, che GRIS ci ha lasciato con le lacrime agli occhi, alla fine. Dopotutto, non è solo bello da guardare, ma tutti gli ingranaggi funzionano alla perfezione offrendo un prodotto di grande impatto se esaminati nel suo complesso.

Se ti piacciono i giochi indie particolari, le storie emozionanti, i metodi unici di narrazione, o anche solo un bel gioco da guardare, allora GRIS è sicuramente uno di quei giochi che non possono mancare nella tua library. Nomada Studio dovrebbe essere orgoglioso di ciò che ha creato, poiché questa è un'esperienza che ti resterà nel cuore per molto tempo, anche dopo aver messo via il controller.

GRISGRISGRISGRIS
GRIS
GRIS
GRIS
GRIS
09 Gamereactor Italia
9 / 10
+
I colori sono usati con grande effetto; Design stupendo; L'audio funziona in modo meraviglioso; Storia emozionante anche senza dialoghi; Meccaniche divertenti e innovative.
-
Il finale è un po' confuso.
overall score
Questo è il voto del nostro network. E il tuo qual è? Il voto del network è la media dei voti di tutti i Paesi