Italiano
Gamereactor
recensioni
Hitman: Absolution

Hitman: Absolution

L'attesa è stata lunga, ma alla fine l'Agente 47 è tornato per commettere qualche omicidio senza farsi notare. Hitman: Absolution sa adattarsi anche ai gusti del giocatore moderno.

HQ

Ormai credo di avere giocato il livello quasi fino alla fine, almeno un paio di volte. Ad ogni tentativo imparo qualcosa di nuovo sui movimenti del nemico, o sulla posizione degli oggetti utili, dei nascondigli, delle prese d'aria. C'è qualcosa di rilassante e della "vecchia scuola" nel guardare e conoscere i nemici in un gioco stealth. Naturalmente, in Hitman: Absolution il giocatore è aiutato dalla sua capacità di guardare attraverso i muri con un'abilità detta "istinto" (a meno che non abbiate scelto la difficoltà più elevata, certamente non consigliabile ai deboli di cuore).

Questo livello particolare si gioca in un orfanotrofio, nel primo terzo nel gioco. L'Agente 47 sta tentando di salvare una giovane ragazza che condivide un passato simile a quello dell'assassino prodotto artificialmente. La donna è nell'ascensore, ma l'elettricità è saltata e ho bisogno di trovare quattro fusibili, mentre la casa è invasa da teppisti dal grilletto facile. E inoltre, ogni partita ha una missione di raccolta.

Riesco a bypassare il primo gruppo di teppisti, in quanto sono concentrati ad abusare un po' di una povera vecchia guardia giurata: potevo salvarlo, ma non è questo il mio problema. Trovo il primo fusibile, mi infilo in un corridoio grande e trovo un condotto d'areazione. Mi trascino verso le cucine e aspetto pazientemente che un intruso se ne vada per rubare il secondo fusibile. Continuo nella stessa direzione e percorro tutto il corridoio fino al retro della casa, in una sorta di archivio in cui si trova il terzo fusibile. I teppisti proseguono per la loro strada, e tutto va bene. Torno in cucina, cercando di rimanere inosservato. Qui ho fallito un paio di volte. Potevo far fuori la guardia rapidamente, strisciare nei fori di ventilazione e aspettare che le cose si calmassero.

Salgo le scale e trovo una guardia appoggiata alla ringhiera, di schiena, con in custodia il fusibile, e trovo una siringa in una stanza adiacente. Non riesco a trattenermi: infilo la siringa nel collo della guardia. Mi fiondo verso la scatola dei fusibili, ed ecco partire il filmato finale della missione. Questa è una delle mie missioni preferite in Hitman: Absolution, ma ce ne sono tante altre, tutte diverse.

Annuncio pubblicitario:
Hitman: Absolution

Hitman: Absolution è più vicino a film d'azione, e meno a un sandbox, anche se ci sono elementi sandbox che consentono una certa libertà. Ci sono missioni che con una progettazione aperta, ma di solito una missione-tipo consiste in poche sezioni unite, che si susseguono. Alcuni livelli sono stati inseriti per motivi narrativi, mentre altri servono a rompere il ritmo. Ci sono missioni in cui si fa uso della folla, in cui ci si traveste, missioni dove è l'azione a fare da padrona, e missioni che richiedono una certa quantità di forza bruta. Naturalmente tutte questi elementi si fondono e si combinano in una certa misura all'interno di ciascuna missione. Ma, in qualche modo, tutto collabora per creare un insieme coerente e impegnativo, che di sicuro delizierà sia i veterani che i nuovi arrivati alla serie.

La storia è una corsa sfrenata gomito a gomito con una serie di personaggi davvero ombrosi, avidi e riservati. In realtà la maggior parte dei personaggi eclissa i cattivi veri della storia - l'agenzia dell'Agente 47. Certo, ci sono alcuni buchi nella trama da affrontare, ma se ci si concentra sul mondo tarantiniano di Hitman: Absolution si è sicuri di trovare del divertimento. Se Quentin Tarantino avesse voluto inserire un dialogo di due cani che fanno sesso nel cortile di casa in uno dei suoi film, beh, allora Hitman: Absolution potrebbe essere una fonte di ispirazione, dato che ci mostra un paio di cani intenti a produrre cuccioli nel retrobottega di un barbiere.

Hitman: Absolution
Annuncio pubblicitario:

La variazione negli ambienti è enorme, e vi troverete nel bel mezzo sia di una piantagione di marijuana che in un appartamento di Chicago, oltre che in un campo di mais nel Sud Dakota, in una Chinatown affollata durante il Capodanno cinese e in una sorta di centro di ricerca dedicato alla creazione di suini che esplodono. IO Interactive si è anche presa la briga di includere dei camei da Kane e Lynch, che si inseriscono perfettamente nella popolazione squallida e corrotta di Hope, Sud Dakota. Non voglio rovinare la sorpresa, ma per gli appassionati di Kane & Lynch è una bella aggiunta.

Con una bella grafica e alcune meccaniche moderne e aggiornate, Hitman non passa inosservato. L'istinto non solo permette di vedere i nemici attraverso i muri e vedere i loro percorsi, ma permette anche di sparare ai nemici in slow motion. Si tratta dell'ultima spiaggia, in quanto consuma completamente l'istinto, ma è bello vedere l'Agente 47 prendere spunto da Sam Fisher e aprirsi ai giocatori che non hanno pazienza. Il combattimento corpo a corpo è gestito da brevi Quick Time Event, un elemento un po' fastidioso se siete di fronte a due nemici e uno di loro attiva il QTE mentre l'altro continua a spararci. In ogni caso, se le cose si mettono male si può sempre ricominciare dal checkpoint più vicino.

Hitman: Absolution

I checkpoint funzionano in maniera un po' strana in Hitman: Absolution. Solo le aree più grandi hanno checkpoint, e quando si attivano la parte precedente del livello viene ripristinata al suo stato originale, con tutti i nemici. È un compromesso, e sono sicuro che gli sviluppatori abbiano ritenuto che, senza punti di controllo nei livelli più lunghi, sarebbe troppo punitivo per la maggior parte dei giocatori, ma va anche contro alcuni punti cruciali dell'ethos Hitman, resuscitando i nemici dietro di noi.

L'ethos di Hitman è comunque ancora presente in modalità multiplayer. Invece di aggiungere una sorta di deathmatch, o una modalità assassinio, si compete su chi sia il miglior assassino nell'ambiente creato dall'interfaccia utente. Si crea un contratto semplicemente giocando una missione ed eliminando il vostro obiettivo in modo specifico (con bonus se lo si fa, ad esempio, indossando un abito specifico o utilizzando un'arma particolare). Questo contratto può essere giocato da altri giocatori in tutto il mondo, per vedere chi è il miglior agente per quella particolare uccisione. Va detto che non tutti i livelli si prestano bene a questi contratti, ma è una bella idea, una di quelle idee che potrebbero davvero fare impazzire i giocatori hardcore, in particolare per alcune missioni estremamente difficili.

Hitman: Absolution

Dopo aver giocato di recente a giochi di assassinio come Assassin's Creed III e Dishonored, l'Agente 47 sembra un po' limitato circa i suoi movimenti. A scanso di equivoci, questo è comunque un gioco stealth della vecchia scuola, e mentre l'Agente 47 può salire sulle sporgenze con facilità, si tratta di un gioco in cui vi troverete accovacciati o in copertura per la maggior parte del tempo. E, a questo proposito, è più vicino a Deus Ex: Human Revolution. L'Agente 47 può utilizzare gli oggetti in cui si imbatte per creare distrazioni o come strumenti letali. Naturalmente, le cose che fanno un sacco di rumore, come vasi e bottiglie, sono ottimi per distrarre i nemici, ma se vengono utilizzati per uccidere rischiano di attirare l'attenzione dei nemici nelle vicinanze.

Hitman: Absolution è il miglior gioco creato da IO Interactive da diversi anni a questa parte. Rimane fedele al franchise e ci fornisce una piacevole esperienza con momenti di frustrazione non completamente fuori posto, modernizzando alcune delle meccaniche per soddisfare le esigenze dei giocatori contemporanei. I fan dei vecchi giochi di Hitman troveranno una sfida nei livelli di difficoltà più elevati, in particolare in quello più elevato, che si dovrebbe davvero giocare solo dopo aver appreso tutti i dettagli di ogni livello. Vi è abbondanza di deliziosi omicidi, e anche se il gioco non è perfetto, è sufficientemente positivo da meritare un buon seguito da parte del pubblico.

Hitman: Absolution
Hitman: Absolution
Hitman: Absolution
Hitman: Absolution
Hitman: Absolution
Hitman: Absolution
Hitman: Absolution
Hitman: Absolution
Hitman: Absolution
Hitman: Absolution
Hitman: Absolution
Hitman: Absolution
Hitman: Absolution
Hitman: Absolution
Hitman: Absolution
Hitman: Absolution
Hitman: Absolution
Hitman: Absolution
Hitman: Absolution
Hitman: Absolution
Hitman: Absolution
Hitman: Absolution
Hitman: Absolution
Hitman: Absolution
Hitman: Absolution
Hitman: Absolution
Hitman: Absolution
Hitman: Absolution
Hitman: Absolution
Hitman: Absolution
Hitman: Absolution
Hitman: Absolution
Hitman: Absolution
Hitman: Absolution
Hitman: Absolution
Hitman: Absolution
Hitman: Absolution
Hitman: Absolution
Hitman: Absolution
Hitman: Absolution
08 Gamereactor Italia
8 / 10
+
Tanta variazione, feeling della vecchia scuola, personaggi memorabili, la modalità Contratti è divertente, adatto a veterani della serie e nuovi giocatori
-
Alcuni livelli sono un po' lineari, ci sono alcuni buchi nella trama, qualche bug occasionale
overall score
Questo è il voto del nostro network. E il tuo qual è? Il voto del network è la media dei voti di tutti i Paesi

Testi correlati

0
Hitman: AbsolutionScore

Hitman: Absolution

RECENSIONE. Scritto da Bengt Lemne

L'attesa è stata lunga, ma alla fine l'Agente 47 è tornato per commettere qualche omicidio senza farsi notare. Hitman: Absolution sa adattarsi anche ai gusti del giocatore moderno.



Caricamento del prossimo contenuto