Italiano
Gamereactor
recensioni
Microsoft Flight Simulator

Microsoft Flight Simulator

Dopo 14 anni siamo tornati a solcare i cieli virtuali di Microsoft Flight Simulator. La rotta è impostata verso la next-gen.

Era il 1982 quando Microsoft Flight Simulator apparve per la prima volta nei negozi. Microsoft la chiamava "simulazione", ma il software era ben lontano dalla realtà. Eppure, Microsoft Flight Simulator dava ai possessori di un PC la possibilità di rivivere in chiave moderna il mito di Icaro. Niente cera e piume: il moderno figlio di Dedalo sogna di sorvolare l'Atlantico con un Boeing 747 da 400 milioni di dollari. Tra il 1982 e il 2006 furono pubblicate 12 versioni di Microsoft Flight Simulator, ma con Flight Simulator X qualcosa cambiò: Microsoft non annunciò un nuovo gioco della saga, concentrandosi su uno sfortunato free-to-play chiamato Microsoft Flight e dichiarato morto a pochi mesi dal lancio. Da quel momento in poi, gli hangar virtuali di Microsoft chiusero i battenti.

Eppure, gli appassionati di Microsoft Flight Simulator non abbandonarono mai la serie: negli ultimi 14 anni Microsoft Flight Simulator X si è arricchito di espansioni gratuite e a pagamento e si è circondato da decine di community che, con decine di migliaia di ore di volontariato, hanno reso Microsoft Flight Simulator davvero "as real as it gets", come recitava il vecchio slogan del prodotto.

Così, l'annuncio che Microsoft sarebbe presto tornata a solcare i cieli virtuali con un nuovo Flight Simulator ha fatto gioire i cuori di quelle migliaia di appassionati che non si sono mai dimenticati di questo marchio. Così, a poco più di un anno di distanza, ci ritroviamo - finalmente - a recensire Microsoft Flight Simulator.

Microsoft Flight Simulator

Il titolo del gioco privo di numeri e date lascia ipotizzare che si tratti di un reboot della serie. Effettivamente, quello che ci troviamo davanti è un prodotto che ha compiuto svariati passi generazionali in avanti rispetto a Flight Simulator X. Gli elementi storici della saga - a partire dalla mappa di gioco che ricalca il mondo in scala 1:1 - sono ancora tutti presenti, ma sono stati ulteriormente ampliati e migliorati.

Partiamo proprio dalla ricostruzione degli ambienti, che per molti versi rappresenta l'aspetto più evidente anche a chi ha solo distrattamente provato i vecchi Flight Simulator. Il mondo, come dicevamo, è stato ricostruito perfettamente a partire da complesse tecniche di fotogrammetria che hanno consentito di ricostruire con assoluta precisione ogni rilievo montuoso presente sul nostro pianeta. La piccola collina dietro casa? C'è. Il Grand Canyon? Pure. Tutto questo è stato interpolato con i dati relativi a strade, ferrovie, città, corsi d'acqua, laghi, foreste, spiagge, coste: le tecniche di rilevazione satellitare hanno compiuto passi da gigante negli ultimi quindici anni, consentendo a Microsoft Flight Simulator di farci trovare ogni cosa al suo posto, dalla grande metropoli indiana al piccolo villaggio tra le braccia di un fiordo norvegese.

Alcuni luoghi sono stati ricreati con un realismo quasi spaventoso. Tutte le principali città di numerose nazioni sono state ricostruite con cura fotografica: troverete ogni casa, grattacielo, strada, ponte, parco ed essi saranno perfettamente riconoscibili. Se avete la fortuna di abitare in una città ricostruita, troverete casa vostra. Tutti gli altri luoghi, invece, si basano su dati reali e - benché non uguali alla realtà - riescono comunque a consentire al giocatore di orientarsi a vista nel mondo virtuale di Microsoft Flight Simulator.

Microsoft Flight Simulator

Questo, probabilmente, è il primo grande pregio di questo prodotto: la possibilità di volare a vista, usando punti di riferimento come strade, fiumi e ferrovie per orientarsi. Microsoft Flight Simulator è anzitutto il paradiso degli appassionati del volo VFR che amano pilotare piccoli aerei turistici e sorvolare le bellezze che il nostro mondo ci sa offrire. In uno dei nostri voli siamo partiti da Venezia alla volta delle Alpi, per poi attraversare tutto il nord Italia fino ad atterrare nei pressi di Milano, perdendo anche qualche minuto nel tentativo di sorvolare il nostro ufficio, il tutto seguendo fiumi e autostrade per giungere sani e salvi a casa. E, quando parliamo di "casa", intendiamo l'aeroporto più vicino a voi: in Microsoft Flight Simulator ci sono 37.000 aeroporti, che comprendono alcune delle più piccole e insignificanti aviosuperfici usate principalmente da appassionati di parapendio. In una parola: straordinario.

Il secondo aspetto, ovviamente, è dato dalla qualità degli aeromobili inclusi in Microsoft Flight Simulator. La versione base include 20 aerei, che spaziano da modelli leggeri di aviazione generale fino ad aerei di linea come l'Airbus A320 e il Boeing 747. Ciò che sorprende, è l'enorme passo in avanti compiuto nella ricostruzione della strumentazione: in Microsoft Flight Simulator X le funzionalità presenti in cabina erano limitate, e solo una piccola percentuale di pulsanti poteva essere premuta. Nel nuovo Microsoft Flight Simulator il grado di simulazione della cabina di pilotaggio e molto più elevato: quasi tutti i pulsanti sono funzionanti, e il Flight Management System - lo strumento che permette la navigazione strumentale sugli aerei più avanzati - funziona perfettamente e consente di inserire i piani di volo, partenze e arrivi strumentali inclusi.

Microsoft Flight SimulatorMicrosoft Flight Simulator

Bisogna però segnalare che mancano alcune funzionalità importanti per i simmer più esigenti: ad esempio, non è possibile controllare la messa in moto dell'APU sull'Airbus A320, e alcune funzionalità minori vengono semplicemente ignorate dal software. In ogni caso, per mettere in moto un aereo è necessario seguire una complessa checklist, e chi vuole simulare la cosiddetta partenza "cold and dark" di un aereo di linea dovrà dedicare del tempo a premere un sacco di pulsanti e a controllare un gran numero di indicatori. Fortunatamente, il copilota controllato dall'intelligenza artificiale può essere chiamato in causa per compiere le operazioni in nostra vece (e, se abbiamo un bisogno fisiologico da espletare, possiamo persino passargli i comandi e lasciarlo pilotare).

La fisica dei velivoli, come prevedibile, è molto realistica: al livello di simulazione massimo, gli aeromobili si comportano in maniera naturale, rispondendo ad ogni nostra piccola correzione di assetto e reagendo correttamente alle condizioni atmosferiche. Il sistema di simulazione meteo, oltre che visivamente molto bello con nuvole che sembrano campi di zucchero filato, riesce ad offrire scenari davvero sfidanti per i giocatori più temerari: pilotare un aeromobile leggero in una tempesta è più spaventoso di quanto possiate immaginare, anche in un simulatore. E, ovviamente, non manca la funzionalità che recupera il meteo reale di ogni location, mutuandolo dalle varie stazioni meteorologiche.

Microsoft Flight Simulator vuole però essere un prodotto moderno, e dunque include sin da subito una robusta modalità multiplayer, pressoché assente nelle precedenti iterazioni della saga. Il multiplayer funziona come una sorta di MMO, in cui tutti i piloti virtuali condividono gli stessi cieli. Non è raro, dunque, incrociare altri piloti intenti a volare insieme a voi e, conseguentemente, ci si deve affidare al controllo del traffico aereo. Al momento, l'ATC è gestito dall'intelligenza artificiale: non vi sono controllori di volo umani. Tuttavia, questa peculiarità dovrebbe presto cambiare: Asobo Studio ha annunciato una partnership con VATSIM, l'organizzazione che da anni si occupa di fornire il controllo del traffico aereo alle vecchie versioni di Flight Simulator e che ha dato alla luce una community molto appassionata ed estremamente seria. In ogni caso, sarà molto curioso vedere come si comporterà il gioco al momento del lancio: in questa fase di review i piloti connessi erano poche centinaia (sufficienti per non lasciarci con un impietoso senso di solitudine), ma ci aspettiamo molto traffico aereo reale nei prossimi giorni.

Microsoft Flight Simulator

A questo punto dovrebbe essere chiaro a tutti che Microsoft Flight Simulator è capace di intercettare ciò che i fan della saga desiderano dal questo prodotto. Eppure, ci dobbiamo domandare se questo nuovo gioco sia in grado di attirare anche un nuovo pubblico di giocatori. Come detto, il prodotto è davvero molto completo e intrigante, ma - al di là del volo libero che costituisce da sempre il fulcro di ogni Flight Simulator - non vi sono moltissime modalità in cui cimentarsi. Vi è un tutorial dedicato al solo volo VFR, mentre il prodotto sembra dimenticarsi totalmente del volo strumentale, altrimenti conosciuto come IFR. Se non siete avvezzi al mondo della simulazione di volo (o non disponete di un brevetto di volo commerciale), non troverete nessuna guida che vi spieghi come pianificare un volo strumentale. Inoltre, non ci sono tutorial dedicati ad apparati fondamentali come il FMS o, più banalmente, il pilota automatico. Questo rende la curva di apprendimento del gioco straordinariamente ripida per chi non ha mai usato un simulatore di volo, e crediamo che - ancora una volta - Microsoft Flight Simulator dovrà fare affidamento alla sua community per riuscire ad aumentare i propri fan.

Bisogna segnalare, però, che Microsoft Flight Simulator include una modalità sfida che consente di atterrare in alcuni iconici aeroporti, costituiti da avvicinamenti particolarmente pericolosi. Vi è anche una sorta di modalità turistica, che ci porta a esplorare alcuni luoghi pittoreschi e che, probabilmente, sarà arricchita nel corso dei prossimi mesi. Il gioco, infatti, è always online e costantemente aggiornato: crediamo che molti contenuti arriveranno nel corso delle prossime settimane e mesi. Infine, siamo certi che - a breve - lo store interno al gioco si popolerà di prodotti di terze parti, sia gratuiti che a pagamento, che renderanno ancora più completo questo gioco.

Microsoft Flight SimulatorMicrosoft Flight Simulator

Infine, è necessario soffermarsi anche sugli aspetti tecnici di Microsoft Flight Simulator. Se arrivate dal vecchio Microsoft Flight Simulator X, sicuramente avrete avuto a che fare con la pessima ottimizzazione del gioco, che faticava a girare a 60 fps persino su hardware usciti 8 o 10 anni dopo l'uscita originale del gioco. Nonostante il nuovo Microsoft Flight Simulator sia infinitamente più complesso da un punto di vista tecnico, è stato ottimizzato piuttosto bene. Abbiamo usato un hardware di fascia media, che rientrava nei requisiti consigliati dagli sviluppatori: con qualche compromesso, il gioco riesce a mantenere i 60 fps in quasi tutte le aree, ad eccezione delle città realistiche dove l'enorme quantità di edifici crea qualche grattacapo anche a configurazioni hardware di alto livello. A quanto pare, per giocare a Microsoft Flight Simulator sarà pressoché necessario disporre di un SSD: su un normale hard disk i tempi di caricamento sono biblici, e lo swap dei dati crea un collo di bottiglia alle performance del software.

Dobbiamo inoltre segnalare che, a quanto pare, Microsoft Flight Simulator sembra soffrire di alcuni problemi di polishing. Ci siamo imbattuti più di una volta in qualche bug, passando da bug minori relativi al posizionamento dei ponti (con le auto che si tuffavano nei fiumi) o alla presenza di elementi animati male (nella savana abbiamo incontrato un branco di elefanti che facevano il moonwalk), per arrivare a bug più gravi relativi alla simulazione del tempo atmosferico o a qualche crash sporadico. Non sappiamo se il giorno 18 agosto ci sarà una patch day one capace di risolvere questi problemi, ma di certo il prodotto che ci è stato affidato sembra non essere totalmente completo.

Cerchiamo di essere chiari: Microsoft Flight Simulator è un prodotto straordinario, un gioco che guarda alla next gen alcuni mesi prima dell'uscita delle nuove console. Ci troviamo di fronte a un titolo che ci permette di esplorare l'intero globo terrestre e che, potenzialmente, può garantire centinaia o migliaia di ore di divertimento. Gli appassionati della simulazione di volo civile troveranno in questo gioco una vera e propria mecca, e siamo certi che la community che si costruirà attorno al nuovo Microsoft Flight Simulator saprà prosperare per anni. Se Microsoft continuerà a supportare il prodotto, questo titolo sarà ricordato nella storia dei videogiochi e, di certo, sarà amato da quel pubblico che da troppo tempo aspettava il ritorno di questa serie.

Microsoft Flight SimulatorMicrosoft Flight Simulator
09 Gamereactor Italia
9 / 10
+
L'intero mondo da esplorare; Aerei di alta qualità; Simulazione di alto livello; Grosso potenziale nel multiplayer.
-
Alcuni problemi di polishing; Curva di apprendimento ripida.
overall score
Questo è il voto del nostro network. E il tuo qual è? Il voto del network è la media dei voti di tutti i Paesi

Testi correlati

Microsoft Flight SimulatorScore

Microsoft Flight Simulator

RECENSIONE. Scritto da Lorenzo Mosna

Dopo 14 anni siamo tornati a solcare i cieli virtuali di Microsoft Flight Simulator. La rotta è impostata verso la next-gen.



Caricamento del prossimo contenuto


Cookie

Gamereactor utilizza i cookie per garantire agli utenti la migliore esperienza di navigazione sul nostro sito web. Se continui, presumiamo che tu sia soddisfatto della nostra politica sui cookie.