Cookie

Gamereactor utilizza i cookie per garantire agli utenti la migliore esperienza di navigazione sul nostro sito web. Se continui, presumiamo che tu sia soddisfatto della nostra politica sui cookie.

Italiano
Home
recensioni
Moons of Madness

Moons of Madness (PS4 e Xbox One)

L'avventura fantascientifica lovecraftiana ha finalmente avvolto i suoi tentacoli sulle console.

Stai guardando

Preview 10s
Next 10s
Pubblicità

Moons of Madness non è nuovo ai giocatori PC, considerando il fatto che il gioco è stato pubblicato su Steam il 22 ottobre 2019. I giocatori console, però, hanno dovuto attendere il loro turno con pazienza, dal momento che il gioco è stato pubblicato solo ora su PS4 e Xbox One. L'esperienza è esattamente la stessa, fatta eccezione per alcune piccole differenze in termini di risoluzione e frame rate, ma il contenuto è identico. È un gioco di esplorazione in prima persona, al confine con lo stile del cosiddetto "walking simulator", sebbene con più interazioni di quante ne troverai in altri giochi simili.

Moons of Madness è un riferimento a Phobos e Deimos, le lune gemelle di Marte, e alimentano una trama horror che mescola Lovecraft e fantascienza. La trama si svolge su una stazione sul Pianeta Rosso, mentre il giocatore assume il ruolo di Shane Newehart, un ingegnere che ha il compito di mantenere il controllo della base. Curiosità: Moons of Madness si svolge nello stesso universo di The Secret World, MMORPG di Funcom pubblicato nel 2012, sebbene queste informazioni non siano essenziali per godersi la storia.

Come ci si potrebbe aspettare, la situazione inizia gradualmente a complicarsi alla base, il che costringe Shane - e il giocatore - a spostarsi in varie aree della base per risolvere i problemi. La base è divisa in diverse sezioni, che Shane visita usando il suo veicolo, anche se il giocatore non riesce mai a guidarla. Il gameplay, quindi, si riduce a una serie di azioni banali, come girare valvole, mettere e togliere i caschi (per quando è necessario visitare l'esterno della stazione) e risolvere alcuni enigmi basilari. Questi si riducono principalmente a noiose sequenze di gameplay, con compiti che non aggiungono nulla all'esperienza se non allungare il brodo.

Moons of MadnessMoons of Madness

Come altri giochi dello stesso genere, Moons of Madness utilizza principalmente dispositivi narrativi basilari per raccontare la sua storia, con conversazioni radio tra il protagonista e altri personaggi e testi sotto forma di e-mail e documenti. Abbiamo apprezzato l'interpretazione degli attori, in particolare il rapporto tra Shane e Declan Delaporte, poiché riescono ad avere conversazioni credibili tra loro - complimenti per la sceneggiatura.

Alla fine, tuttavia, iniziano a emergere le influenze di Lovecraft, poiché lo sfondo fantascientifico lascia spazio a elementi soprannaturali. Ci sono alcune sequenze interessanti, in particolare per quanto riguarda i flashback di Shane, e anche alcune paure efficaci, ma il gioco non riesce mai a creare un'atmosfera particolarmente intensa. Grottesco e dettagliato, forse, ma non così spaventoso o teso.

Moons of Madness

Anche se l'atmosfera di Moons of Madness non è molto efficace, soprattutto rispetto ad altri giochi horror e misteriosi, la stazione stessa è stata costruita con un apprezzabile livello di dettaglio e beneficia di effetti sonori di qualità e del modo in cui ricreano i meccanismi della stazione, l'assenza di ossigeno e altri dettagli simili. Ci sono anche creature, di cui non parleremo in dettaglio, ma Moons of Madness non prevede alcun tipo di combattimento, e sembrano aver imparato da Soma, poiché questi nemici raramente diventano un vero ostacolo.

Per quanto riguarda la trama, finisce per avere alcune idee interessanti, soprattutto se ti piacciono sia Lovecraft che la fantascienza in generale. Dementia è naturalmente una grande parte della trama e dell'esperienza, e ci sono alcuni colpi di scena inaspettati, ma non pensavamo che avesse lo stesso tipo di impatto di giochi che esplorano un territorio simile.

Che si tratti di PC o console, Moons of Madness è un gioco poco impressionante e non particolarmente memorabile, ma ha i suoi momenti. Non lo consigliamo proprio a tutti, ma se ti piacciono i giochi come Conarium o Soma, è probabile che tu abbia un'esperienza adeguata ad un gioco come Moons of Madness, anche se non è all'altezza.

Stai guardando

Preview 10s
Next 10s
Pubblicità
Moons of MadnessMoons of MadnessMoons of Madness
06 Gamereactor Italia
6 / 10
+
Begli dettagli visivi. La stazione di Marte è credibile. I doppiatori svolgono il loro lavoro in modo impeccabile. Qualche efficace spavalderia.
-
Le interazioni sono per lo più banali. L'atmosfera non è particolarmente spaventosa o tesa. In realtà non aggiunge nulla di nuovo al genere.
overall score
Questo è il voto del nostro network. E il tuo qual è? Il voto del network è la media dei voti di tutti i Paesi

Testi correlati



Caricamento del prossimo contenuto