Italiano
Gamereactor
recensioni
Need for Speed: Most Wanted

Need for Speed: Most Wanted

Criterion, ancora una volta, si è dimostrato un grande sviluppatore di giochi di corse arcade. Nonostante qualche difetto, Most Wanted è un ottimo gioco.

HQ

Nel genere racing, convenzionalmente, il giocatore si deve guadagnare le auto più veloci. Si inizia con auto relativamente lente, e si procede attraverso un sistema di progressione prima di poter salire a bordo di una macchina che farebbe sbavare quelli di Top Gear.

Tale convenzione è stata spezzata in Need for Speed: Most Wanted. La stragrande maggioranza delle vetture, infatti, è disponibile già dall'inizio. Parcheggiata e nascosta nelle vie di Fairhaven, la città aperta in cui si svolge il gioco. Appena si trova un'auto, possiamo subito guidarla.

Need for Speed: Most Wanted

Si tratta di un'idea nuova, e che ci obbliga a tenere un occhio aperto sui parcheggi, i parchi, i cantieri, il tutto mentre si sfreccia normalmente per le vie della città.

Annuncio pubblicitario:

Così, nei primi dieci minuti di gioco avevo già una Porsche 911 Carrera S, una Aston Martin V12 Vantage e una Ariel Atom 500. Non male.

Need for Speed: Most Wanted è sviluppato da Criterion Games, autore di Hot Pursuit del 2010, e prima ancora creatore dell'eccezionale serie Burnout. Most Wanted segue la stessa formula di base, come i titoli precedenti dello studio, il che significa velocità, derapate e ricompense per la guida spericolata (tra cui gli incidenti sfiorati e la guida contromano), il tutto con la possibilità di usare un bel po' di nitro.

Need for Speed: Most Wanted

Il suo predecessore, Hot Pursuit, aveva introdotto Autolog, divenuto uno standard per i giochi in multiplayer asincrono, copiato da quasi tutto e tutti. L'idea è che è più divertente competere contro i propri amici che con degli sconosciuti, e quindi ogni gara in Hot Pursuit ci mostra i tempi dei nostri amici - e ci invita a batterli.

Annuncio pubblicitario:

Il sistema fa il suo ritorno in Most Wanted, ma è stato ampliato enormemente. Praticamente, tutto quello che può essere misurato è registrato da Autolog.

Gli autovelox e i cartelloni pubblicitari vengono sparsi liberamente in tutta la città, e il sistema Autolog registra i nostri passaggi, quanti cartelli abbiamo sfondato e quanto è stato lungo il nostro salto nel farlo, informandoci subito sull'eventuale sconfitta o vittoria sui record di un amico. Naturalmente, se il nostro amico batte i nostri record riceviamo una notifica, e con un paio di pressioni di pulsante possiamo cercare di rientrare nella sfida e recuperare il nostro primato.

Tutte queste attività vengono premiate con i punti di velocità (SP), che è la parte nevralgica del sistema di progressione del gioco.

Fairhaven è dominata da dieci piloti "Most Wanted", che ovviamente siamo chiamati a sfidare, in modo da poter rubare loro l'auto e prendere il loro posto in classifica.

Al fine di battere questi dieci piloti, è necessario guadagnare abbastanza punti velocità, e guadagnarsi il diritto di guidare alcune delle auto più esclusive presenti nel gioco, come la Bugatti Veyron Super Sport, la Pagani Huayra o la Koenigsegg Agera R.

Need for Speed: Most Wanted

Mano a mano che si vincono le gare con le diverse auto, si sbloccano le modifiche. Ci attendono diverse trasmissioni, pneumatici, tuning per il telaio, ed è relativamente ovvio quando sia necessario utilizzarli.

Le gomme lisce per la velocità e il grip (ma sono orribili in fuoristrada), mentre gli pneumatici off-road hanno l'effetto opposto. Le marce lunghe aumentano la velocità massima, mentre la marcia corta migliora la ripresa. Un telaio leggero offre una maggiore velocità, mentre una versione rinforzata permette di speronare gli avversari.

Tutto può essere sostituito in movimento tramite il menu Easy Drive, a cui si accede tramite il D-Pad - quindi, in teoria, è possibile cambiare la gomma durante la guida a 300 km/h. Anche se, probabilmente, farete un frontale con un'altra auto mentre vi barcamenate nei menu.

L'impronta arcade di Criterion è presente in tutti gli aspetti del gioco, e se siete nel bel mezzo di una gara intensa, o semplicemente state facendo un giro per trovare auto e cartelloni pubblicitari, Fairhaven è un luogo splendido in cui guidare.

La città ha tutto, dalle piccole strade fino alle autostrade più ampie, dai parchi ai cantieri, fino agli aeroporti in disuso. La periferia è ricca di curve e scorciatoie, e molte gare offrono anche percorsi alternativi. Allontanandosi dai sentieri battuti, ci sono anche un sacco di posti da esplorare, come parcheggi, zone industriali, cantieri e strade sterrate facilmente nascoste, che ci lasciano immediatamente pensare che "ci deve essere un'auto là dietro". E, non di rado, il gioco ci inganna.

Need for Speed: Most Wanted

Most Wanted è il perfetto racing game arcade? Purtroppo no - almeno se si gioca da soli. Nonostante disponga di un grande mondo aperto e di un sacco di auto, il contenuto del gioco è scarso, a causa della suddivisione degli eventi operata dagli sviluppatori.

Ogni auto ha cinque - solo cinque - eventi associati. In pratica, potete recuperare tutti gli aggiornamenti, vedere tutto quello che l'auto ha da offrire... e niente altro. A meno che non si desideri utilizzare l'auto per rincorrere uno dei dieci piloti Most Wanted, l'uso di ogni auto è limitato a poche decine di minuti di gioco.

Ciò significa che molte auto diventino subito ripetitive. Chi vorrebbe usare una Roadster Tesla o la Bentley Continental quando si ha una Lamborghini Gallardo nel proprio garage virtuale?

La vita è troppo breve per le muscle car americane, quando si ha accesso alle auto europee sportive che si mangiano le curve a colazione. L'elenco delle vetture disponibili nel mio garage è troppo lungo.

Poiché molti degli eventi (accessibili da auto diverse) sono gli stessi, sembra di avere già visto tutto.

Need for Speed: Most Wanted

Autolog può ovviamente correggere tutti questi problemi, dal momento che competere con gli amici diventa rapidamente una questione d'onore. Purtroppo, ho notato una tendenza di Autolog a raccomandare sfide dove un amico ha registrato un tempo a bordo una macchina che non ho ancora trovato.

Sì, può darsi che il mio collega Arttu abbia battuto il mio tempo su questa pista - ma lo ha fatto con una Audi R8 Spider, e l'unica auto capace di completare tale gara nel mio garage è una pesantissima Mercedes. Quindi è quasi inutile provarci.

D'altra parte, mentre giochiamo online, Criterion ci presenta un sacco di eventi che non sono disponibili offline.

Quando si entra in un gioco on-line, si gira liberamente fino a quanto non si è raggiunto un numero sufficiente di giocatori. A questo punto l'host seleziona una serie di gare, divise in cinque eventi diversi.

Questi eventi spaziano dalle corse semplici a quelle a squadre, passando per gare a inseguimento e di demolizione, fino a gare di velocità, di salto, o di distanza, o addirittura delle gare in cui ci viene richiesto di atterrare su di una gru e di mantenere la posizione per una ventina di secondi.

Need for Speed: Most Wanted

Prima di ogni evento, si guida fino a un punto di incontro comune in cui si svelano i dettagli e le eventuali limitazioni della gara, con l'opportunità di mandare fuori strada gli avversari e di ottenere un bonus per essere arrivati per primi al luogo del raduno.

La variazione è alta, e anche se alcuni di questi eventi sembrano poco sensati, la stragrande maggioranza di essi è basato sulla velocità e la bravura del giocatore.

L'idea è fantastica, perché elimina i tempi di attesa, le lobby e ogni genere di noioso elemento tipico dell'online: si può semplicemente concentrarsi sulla guida e divertirsi. E distruggere gli avversari.

L'audio di Hot Pursuit, per le mie orecchie, era uno dei migliori fra i giochi di corse, e anche se Need for Speed: Most Wanted non raggiunge le stesse vette, fa ancora vibrare i vostri timpani. Quando si corre in una galleria a tutto gas, si sente il ruggito dei motori nelle vostre budella.

Need for Speed: Most Wanted

Need for Speed: Most Wanted è un racer arcade solido e divertente, con pochi contenuti sul fronte single player ma che si compensa pienamente quando ci si sposta nell'online con gli amici.

Il marchio arcade di Criterion è presente, e preferite pneumatici fumanti e scintille rispetto a rapporti di trasmissione e circuiti automobilistici, questo gioco è un acquisto sicuro.

HQ
Need for Speed: Most Wanted
Need for Speed: Most Wanted
Need for Speed: Most Wanted
Need for Speed: Most Wanted
Need for Speed: Most Wanted
Need for Speed: Most Wanted
Need for Speed: Most Wanted
Need for Speed: Most Wanted
Need for Speed: Most Wanted
Need for Speed: Most Wanted
Need for Speed: Most Wanted
Need for Speed: Most Wanted
Need for Speed: Most Wanted
Need for Speed: Most Wanted
Need for Speed: Most Wanted
Need for Speed: Most Wanted
Need for Speed: Most Wanted
Need for Speed: Most Wanted
Need for Speed: Most Wanted
Need for Speed: Most Wanted
Need for Speed: Most Wanted
Need for Speed: Most Wanted
Need for Speed: Most Wanted
08 Gamereactor Italia
8 / 10
+
Ottimo design, splendido reparto sonoro, multiplayer innovativo
-
Il single player non è un granché, a volte il sistema Autolog è frustrante
overall score
Questo è il voto del nostro network. E il tuo qual è? Il voto del network è la media dei voti di tutti i Paesi

Testi correlati

1
Need for Speed: Most WantedScore

Need for Speed: Most Wanted

RECENSIONE. Scritto da Rasmus Lund-Hansen

Criterion, ancora una volta, si è dimostrato un grande sviluppatore di giochi di corse arcade. Nonostante qualche difetto, Most Wanted è un ottimo gioco.



Caricamento del prossimo contenuto