Cookie

Gamereactor utilizza i cookie per garantire agli utenti la migliore esperienza di navigazione sul nostro sito web. Se continui, presumiamo che tu sia soddisfatto della nostra politica sui cookie.

Italiano
Gamereactor
recensioni
Pokémon Diamante Lucente/Perla Splendente

Pokémon Diamante Lucente/Perla Splendente

Dopo 15 anni la doppietta di giochi Pokémon fa ritorno su Nintendo Switch. Ma è un ritorno in pompa magna o un timido omaggio?

HQ

Il 2021 si sta avviando sul viale del tramonto e con esso anche il 25° anniversario dei Pokémon. I simpatici pocket-monster hanno assistito a grandi celebrazioni in questa annata tra nuovi concept, prequel (si veda Leggende Pokémon: Arceus, in uscita nel 2022), esperimenti musicali e tanti contenuti per i loro fan, ma non c'è festeggiamento degno di nota senza un gioco della serie che torna dal passato. E in questo caso, Nintendo e Game Freak hanno optato (saggiamente) per una delle doppiette di titoli più amate nella storia del franchise dalla vivace community dei Pokémon, Pokémon Diamante e Pokémon Perla. Usciti per la prima volta nel 2006, Perla e Diamante si distinsero ai tempi sia per l'aggiunta della funzionalità Wi-Fi, all'avanguardia per l'epoca, sia per una grafica molto curata, che di lì in avanti è diventato uno dei tratti distintivi della saga.

Ma andiamo avanti veloce a oggi e parliamo proprio di questo remake, che per l'occasione modifica anche il suo nome in Pokémon Diamante Lucente/Perla Splendente, a sostegno dell'operazione di restyle che è insita in questa nuova release annuale. Partiamo da un assunto importante: ad occuparsi di questo remake è stato ILCA, già noti al grande pubblico per aver lavorato a progetti come Dragon Quest XI S, e dunque il primo gioco della serie a non essere creato sotto l'egida di Game Freak. Diciamo uno studio cui la stoffa non manca, e infatti il risultato finale di Pokémon Diamante Lucente/Perla Splendente è soddisfacente, ma non perfetto. Delusione? No, non diremmo. Ma forse, tenendo conto dell'importante anniversario e del peso che entrambi i titoli hanno nella storia della serie, ci saremmo aspettati qualcosina di più.

Pokémon Diamante Lucente/Perla Splendente

Ma cosa cambia, di fatto, in Pokémon Diamante Lucente/Perla Splendente? In termini di storia, contenuti base, tipi di Pokémon e meccaniche di base, praticamente nulla. I due giochi del 2006 sono stati letteralmente «copia-incollati» dagli originali e riproposti con una grafica un po' più chibi rispetto alle ultime iterazioni sbarcate su Nintendo Switch, nonostante in fase di combattimento ci si avvicini di più alle cinematiche viste negli ultimi capitoli della saga. Tra le nuove chicche, segnaliamo i Rifugi di Pokémon nei Grandi Sotterranei (usano la modalità incontri visibili), che sono disseminati in lungo e in largo per i tunnel sotterranei di Sinnoh. Qui e solo qui i giocatori potranno trovare i Pokémon di altre generazioni, precedenti o successive, con cui possono arricchire il proprio Pokédex.

Oltre a questo, sono stati aggiunti alcuni divertenti mini-giochi di scavo e la Base Segreta (con questo possiamo adornare il nostro habitat con statue ottenute scavando, che aumenta le possibilità dei tipi di Pokémon che appariranno nei sotterranei) e la possibilità di avere il tuo Pokémon che ti segue nel mondo di gioco, una caratteristica mutuata dai capitoli più recenti del franchise. Troviamo anche il Poketch, che permette di ribattere altri allenatori, contare i passi o anche fare da calcolatrice - indubbiamente indispensabile per chi gioca ai Pokémon. Ci sono altri cambiamenti, come l'aggiunta di Super Gare-show, che aggiunge fascino ma non rende l'esperienza rivoluzionaria, o Condividi Esperienza, noto anche come Condividi Esp. Se l'idea farà piacere ai giocatori alle prime armi di Pokémon, in quanto rende il gioco più accessibile, quelli hardcore che non amano la sua introduzione possono tranquillamente disabilitarla.

Pokémon Diamante Lucente/Perla SplendentePokémon Diamante Lucente/Perla SplendentePokémon Diamante Lucente/Perla Splendente

In generale, l'esperienza di Pokémon Diamante Lucente/Perla Splendente non rischia troppo. Si nota in tanti aspetti che ILCA ha preferito essere molto rispettoso del materiale originale, al punto che questo remake non differisce troppo dai giochi di inizio millennio. Non vuole essere necessariamente una critica, sia chiaro, e capiamo perfettamente che il tutto è mosso principalmente da un certo atteggiamento reverenziale di ILCA nei confronti di Game Freak, ma al tempo stesso lascia un po' di amaro in bocca pensando alle grandi potenzialità che questo remake avrebbe potuto offrire.

Nintendo ha già «osato» in passato con altri remake rispettosi degli originali, ma che al tempo stesso hanno aggiunto qualche modifica strutturale importante - pensiamo a Link's Awakening, ad esempio, dove in quel caso si è preferito tentare una strada più innovativa e accattivante, pur rimanendo fedeli al gioco precedente. In Diamante Lucente/Perla Splendente si percepisce in qualche modo la «paura» da parte di ILCA di spingersi troppo oltre, vista sia la sacralità che l'IP Pokémon sia quella di Diamante/Perla portano con sé. Tuttavia, restiamo dell'idea che il progetto messo in piedi, in cui è stato dato ben più di una mano di malta al comparto grafico e tecnico, offre una variante moderna del gioco, rispettosa e autentica al tempo stesso. Nel complesso funziona bene e accoglie i suoi giocatori, vecchi e nuovi, con lo stesso caloroso benvenuto dei giochi originali del 2006. Bella la colonna sonora aggiornata, che cadenza in modo divertente le nostre tante ore di gioco.

Chi si è perso Diamante/Perla all'epoca per questioni anagrafiche, potrà recuperare in corsa con questo Pokémon Diamante Lucente/Perla Splendente. Rispettoso del materiale originale, anche troppo, e con qualche piccola aggiunta in più da giustificare il titolo di remake, la nuova doppietta di titoli - questa volta senza Game Freak al timone - è nel complesso un prodotto piuttosto riuscito, che scalderà il cuore dei fan secolari dei Pokémon, ma che incuriosirà anche le nuove generazioni. In fin dei conti, non tutte le serie hanno il privilegio di sopravvivere per 25 anni come i Pokémon, non trovi?

Pokémon Diamante Lucente/Perla SplendentePokémon Diamante Lucente/Perla SplendentePokémon Diamante Lucente/Perla Splendente
07 Gamereactor Italia
7 / 10
+
La formula di base resta invariata, ma funziona abbastanza bene, anche dopo tanti anni. Migliorie grafiche interessanti, Colonna sonora aggiornata e piacevole.
-
Ci aspettavamo che ILCA osasse un po' di più in vista di questo remake. Resta troppo facile. Un remake un po' pigro sotto certi aspetti.
overall score
Questo è il voto del nostro network. E il tuo qual è? Il voto del network è la media dei voti di tutti i Paesi

Testi correlati



Caricamento del prossimo contenuto