Italiano
Gamereactor
recensioni
Rabbids Land

Rabbids Land

I Rabbids invadono Nintendo Wii U al lancio. Ma Ubisoft, questa volta, ha impiegato troppo poco tempo e pochi sforzi per realizzare questo party game.

HQ

I conigli pazzi sono diventati una delle icone della console Wii e dell'intrattenimento da salotto ancora prima del lancio. Il successo di questi personaggi li ha portati su qualunque media, e oggi sono uno dei brand più importanti e conosciuti di Ubisoft. La società francese è determinata a ripetere la formula su Wii U, e di conseguenza si è prodigata per preparare una nuova collezione di videogiochi per il GamePad, questa volta con un'eredità di sei anni da cui trarre ispirazione. Il problema è che l'ha fatto molto in fretta.

Rabbids Land non copia Nintendo Land. Anche se il nome è quasi uguale. Anche se tutti e due sono ambientati in un parco a tema. Anche se entrambi vogliono essere il centro della serata tra amici o in famiglia con la nuova console Wii U. Si potrebbe dire che Rabbids Land intende essere un complemento al gioco Nintendo, e offrire alcune attività diverse, per infiltrarsi tra coloro i quali già possiedono Nintendo Land e desiderano più minigiochi.

In Rabbids Land non si passeggia in un parco a tema. La partita si svolge sopra un tabellone, a base di tiri di dadi e caselle speciali. Da uno a quattro giocatori possono partecipare per turni. Di tanto in tanto esce un minigioco, e nel resto dei tiri si attivano eventi sul proprio tabellone o sui suoi partecipanti. L'obiettivo è ottenere 10 o 20 trofei (a seconda della configurazione della partita) e correre verso la casella principale. I trofei, naturalmente, si ottengono vincendo le prove o con un po' di fortuna sul tabellone.

Rabbids LandRabbids Land
Annuncio pubblicitario:

Il primo grave problema è che il tabellone è davvero brutto. E noioso. Il gioco fa un sacco di fatica a mantenere alta l'attenzione dei partecipanti quando non c'è un minigioco o i Rabbids non fanno qualche cretinata sullo schermo. Non si capisce bene come funzionano le varie caselle, ma non è particolarmente importante. A volte si sente la mancanza di un pulsante "salta" per passare direttamente alla prova successiva.

Il tabellone è molto, molto lontano da quello di un qualunque Mario party, con una progettazione statica, scialba, senza sorprese: ricorda quello del Trivial Pursuit. Di fatto, le prove non sono sempre minigiochi, ma ci sono anche domande di cultura generale nel mucchio. Un giocatore deve rispondere alla console, mentre gli altri puntano sulla risposta corretta. Anche così, al posto di una ben accetta alternativa, a causa del poco fascino del processo e della relazione quasi nulla con il gioco, la parte delle domande sembra solo un riempitivo a buon mercato.

Così, tutto dipende dai minigiochi che, qualora siano divertenti, invitano il giocatore a inserire il disco nella console quando viene a casa qualche amico o quando si vuole provare qualcosa di diverso da Nintendo Land. In linea generale, un giocatore gioca con il GamePad di fronte ad altri.

Alcune attrazioni non sono niente male, e suggeriscono vari usi interessanti e divertenti del Wii U GamePad, con giocabilità asimmetrica. Si nota che i progettisti del gioco hanno esperienza in questo campo. C'è un gioco si guardie e ladri, in cui si vedono cose diverse in ciascuno degli schermi e si deve utilizzare lo stilo - un minigioco che ha trionfato nelle nostre sessioni. C'è un gioco ritmico originale nel quale bisogna fare surf inclinando il pad a seconda della musica, e altri in cui bisogna essere precisi con il pennino o con il WiiMote, giochi nel complesso molto diversi da quelli di Nintendo Land.

Annuncio pubblicitario:

Rabbids Land, inoltre, ci fa alzare dal divano con giochi in cui bisogna muovere il GamePad in prima persona. Non sono male, e dimostrano che questa meccanica funziona bene anche nei party game.

Rabbids Land

Però, la maggior parte delle prove (e non sono tante) sono poco equilibrate, in un modo o nell'altro. Si nota che i responsabili dello sviluppo non hanno dedicato tempo sufficiente alle meccaniche. Alcuni giochi sono bilanciati, ma altri sono semplicemente impossibili per una delle due fazioni in gioco (ad esempio nel gioco del pirata fantasma o della dinamite) e altri ancora hanno problemi con i controlli, come nell'interessante ma malriuscito gioco delle biglie. Alcuni sono esilaranti nelle scenette, ma flosci quando si deve giocare (come quella della giostra del vomito).

Inoltre, tutti i giochi si scontrano sempre contro il gamepad, e molti giochi hanno un impianto uno contro uno, e richiedono di giocare a turno. Al posto di essere un vantaggio per quando ci sono solo due giocatori disponibili (con due altri giocatori controllati dalla CPU), questo aspetto riduce le possibilità e ridimensiona radicalmente l'offerta del gioco.

Non è tutto negativo. La verità è che ci siamo fatti diverse risate nei menù, con le intro o con la serie di brutalità a cui sottoponiamo i conigli. E con una enormità di video da sbloccare. I Rabbids mantengono inalterato il proprio humor e il proprio potenziale, ma non nel momento in cui il gioco viene effettivamente giocato. Inoltre, non aiuta il fatto che - lasciando da parte i video e alcuni scorci di design - il livello artistico sia così basso. La musica è noiosa e sembra che nessuno si sia preso cura della qualità del sonoro, con "scoppiettii" imperdonabili che si odono di tanto in tanto.

Rabbids Land è un gioco creato evidentemente di fretta, con alcuni aspetti di produzione sfortunati (il sonoro) e con elementi di riempimento troppo evidenti (le domande e gli "extra"). Il sistema a tabellone non funziona e risulta noioso e penalizzante. Certamente, alcuni minigiochi si salvano ed è impossibile non ridere. Per questo motivo lo raccomandiamo unicamente a quelli che necessitano con disperazione un secondo party game per Wii U o per i collezionisti dei Rabbids.

HQ
Rabbids Land
Rabbids Land
Rabbids Land
Rabbids Land
05 Gamereactor Italia
5 / 10
+
Alcune prove originali toccano la corda giusta e sanno sfruttare il GamePad, è impossibile trattenere le risate
-
Musica insopportabile, problemi tecnici nel sonoro, tabellone noiosissimo, minigiochi limitati e poco equilibrati, troppi contenuti bloccati
overall score
Questo è il voto del nostro network. E il tuo qual è? Il voto del network è la media dei voti di tutti i Paesi

Testi correlati

0
Rabbids LandScore

Rabbids Land

RECENSIONE. Scritto da David Caballero

I Rabbids invadono Nintendo Wii U al lancio. Ma Ubisoft, questa volta, ha impiegato troppo poco tempo e pochi sforzi per realizzare questo party game.



Caricamento del prossimo contenuto