Cookie

Gamereactor utilizza i cookie per garantire agli utenti la migliore esperienza di navigazione sul nostro sito web. Se continui, presumiamo che tu sia soddisfatto della nostra politica sui cookie.

Italiano
recensioni
Resident Evil 3

Resident Evil 3

L'ultima rivisitazione di Capcom non si limita a stabilire un nuovo standard per i remake, ma potrebbe anche innalzare il livello dei giochi survival/horror nel suo complesso.

I termini remaster e remake sono stati spesso utilizzati per parlare della stessa tipologia di giochi nel corso degli anni, ma Capcom ha mostrato al mondo quale fosse per davvero la differenza, quando ha pubblicaro Resident Evil 2 l'anno scorso. Come? Fondamentalmente domandandosi semplicemente come avrebbero fatto un sequel di Resident Evil nel 2019. Ciò ha significato modernizzare e cambiare la storia, introdurre nuove meccaniche di gameplay e cambiare e ovviamente rcreare le immagini e i suoni da zero. L'elemento sorpresa ha sicuramente aiutato a questo proposito, quindi come si paragona Resident Evil 3 quando le persone sanno cosa aspettarsi? Molto bene, diremmo.

Resident Evil 3

Questo rende evidente il motivo per cui Resident Evil 3 è stato sviluppato insieme a Resident Evil 2 e quindi segue la stessa ricetta, per molti aspetti. Prendi la storia per esempio. Quelli di voi che hanno giocato a Resident Evil 3: Nemesis potrebbero pensare di sapere cosa aspettarsi. Senza spoilerare nulla, diciamo solo che qui non te lo aspetterai. Sono state apportate alcune modifiche per sorprendere i vecchi fan, ma anche per sbarazzarsi di alcune stranezze nella trama dopo vent'anni. Questo non vuol dire che stiamo parlando di qualcosa di degno degli Academy Awards, poiché la relazione tra Jill Valentine e Carlos Oliveira ha un'escalation che ancora oggi lascia basiti. RE3 ha apportato anche tagli e modifiche più sostanziali rispetto all'originale rispetto a RE2 dell'anno scorso, e siamo fiduciosi che questi daranno fastidio, se non faranno infuriare, i tradizionalisti, quindi siete avvisati.

Tuttavia, la storia è coinvolgente al punto da farci giocare tutto in una volta sola la prima volta. Anche la sua lunghezza probabilmente dividerà un po' il pubblico. Anche se abbiamo davvero apprezzato le nostre nove ore con molte esplorazioni e backtracking per cercare i molti Easter Egg e segreti, alcuni troveranno le cinque o dieci ore un po' brevi anche con livelli di difficoltà sbloccabili, costumi, armi, oggetti, modelli di personaggi 3D e concept art. Ci siamo divertiti molto a giocare tre volte, e la lunghezza si adatta al ritmo del gioco un po' più incentrato sull'azione. Noi solitamente preferiamo la qualità alla quantità, quindi da parte nostra non c'è alcuna lamentela, anche se avremmo comunque preferito qualcosa di più grande.

Stai guardando

Preview 10s
Next 10s
Pubblicità

Sì, è più incentrato sull'azione rispetto al suo predecessore, ma non tanto quanto alcuni di voi probabilmente temevano. Dove la prima metà o molti dei due terzi del gioco offrono un'atmosfera assolutamente sorprendente con gli zombi che aspettano solo che abbassi la guardia, l'ultima parte del gioco inizia improvvisamente a costringerti a uscire dai panni di Rambo, bloccandoti all'interno delle stanze con un boss o nemici forti. Non è esattamente il nostro aspetto preferito del franchise, anche se i controlli e il combattimento sembrano comunque più soddisfacenti dell'ultima volta.

Uno dei motivi è il meccanismo della schivata. Tocca il pulsante schivaya al momento giusto e Jill o Carlos riusciranno di solito a evitare le braccia o i denti golosi di uno zombi. Cronometra perfettamente la tua azione e rallenterai anche il tempo per un paio di secondi mentre il tuo obiettivo scatta automaticamente sul punto debole del nemico. Anche dopo tre passaggi, il nostro cuore batte forte ogni volta che lo facciamo. Potrebbe anche essersi fermato completamente alcune volte quando la nostra salute era pericolosamente bassa. Esilarante!

Un aspetto positivo del fatto che è più pieno di azione è che hai più opzioni con cui giocare quando ti occupi dei nemici anche durante i momenti più tranquilli. Racoon City è convenientemente piena di barili esplosivi che possono liberare il mondo da grandi gruppi di zombi con una bellissima esplosione e generatori che paralizzano tutto intorno a loro quando gli spari. I nostri due eroi si sono persino resi conto che è una buona idea portare un coltello ben fatto in combattimento, in modo che possa essere usato tutte le volte che vuoi senza rompere. Molto utile quando ci sono casse fragili piene di armi o munizioni e zombi ingannevoli che fingono di essere morti (morti-morti?). Quindi ovviamente abbiamo le armi da fuoco che sono una gioia con cui sparare e smembrare gli zombi.

Abbiamo apprezzato anche la grafica sbalorditiva e l'incredibile audio design. Quelli di voi che hanno giocato al gioco dell'anno scorso sanno esattamente di cosa stiamo parlando. Chi riesce a rimanere calmo quando la schiuma e ogni goccia di sputo possono essere visti e quasi sentiti uscire dalla bocca di uno zombi terribilmente realistico o quando la musica sa esattamente quando è il momento di giocare con i tuoi nervi aggiungendo un suono sordo o acuto. Soprattutto con animazioni incredibili che fanno reagire gli zombi in modo così soddisfacente quando vengono colpiti, pugnalati o semplicemente inciampano verso di te, e non c'è dubbio che la combinazione di questi sviluppatori e il motore RE sia quella perfetta. Nessun altro gioco survival/horror si avvicina a questa presentazione.

Resident Evil 3Resident Evil 3Resident Evil 3

Anche il tanto discusso design di Nemesis ha iniziato a piacerci. Non che avrai molto tempo per guardarlo. La gigantesca creatura trasuda morte e pericolo dal primo secondo in cui la vedi, e ogni incontro continua a intensificare le cose. Questo è probabilmente il motivo per cui Capcom ha deciso di abbandonare la sempre presente minaccia di Mr. X anche in Resident Evil 2, e invece ha scelto di fare script con Mr. "Staaaars". Anche se questo potrebbe deludere qualcuno, ci piace questo approccio. Sono finiti i momenti in cui il grande cattivo diventa solo un noioso blocca-progressi o rovina il ritmo inseguendo abbastanza a lungo da diventare un fastidio. Ogni incontro con Nemesis sembra un enigma, e spetta a te trovare un modo per sfuggire al gigante sorprendentemente agile o "sconfiggerlo" per avere abbastanza tempo per raggiungere un'area sicura. E ancora, rendere gli incontri scriptati fa sì che ognuno di loro diventi più pazzo in modi che non ti spoileremo qui.

Stai guardando

Preview 10s
Next 10s
Pubblicità

Il gioco non è perfetto, però. Alcune delle mancanze del predecessore sono presenti anche qui. Come affermato in precedenza, Resident Evil 3 è uno dei giochi più belli che abbiamo mai visto, ma anche la versione Xbox One X fa ancora fatica con il frame rate dei nemici in lontananza, che viene ancora dimezzato al meglio. Di solito, questo non è un problema poiché la maggior parte dei nemici sono vicini, ma ci sono alcune sequenze in cui questo diventa chiaro come il giorno e rovina l'immersione.

Un'altra cosa che rovina l'immersione è ovviamente una scelta di design, vale a dire che i nemici che dovrebbero essere attivati quando vengono soddisfatti determinati criteri si alzeranno anche se cogli l'occasione per far sembrare la loro testa una fetta di formaggio svizzero, prima che il gioco dica che è tempo di svegliarli. È comprensibile, dal momento che permettendoci di uccidere alcuni di questi, avrebbe rovinato alcuni momenti della storia, ma è comunque deludente.

Quelli di voi che hanno giocato a Resident Evil 2 di recente noteranno anche un po' di riciclaggio. Alcuni di questi sono riferimenti interessanti che ci hanno fatto ridere un po', mentre altri sono solo la prova che i due giochi sono stati realizzati dalla stessa squadra nello stesso periodo, compresi modelli di zombi simili e, naturalmente, alcune parti di Racoon City. Non è un grosso problema, dato che pensavamo che fosse divertente la volta in cui un gemello di zombi si è presentato dieci secondi dopo aver ucciso suo fratello.
Infine, abbiamo i suddetti cambiamenti e tagli rispetto all'originale. Questa è sicuramente una rivisitazione e non solo una ricreazione più bella. Una storia a volte irriconoscibile, alcuni tipi di nemici mancanti, alcuni scenari che non si verificano e altri sicuramente divideranno i fan dell'originale, quindi state attenti.

Questi difetti sono proprio come uno zombi che mordicchia i capelli quando tutto è detto e fatto comunque. Resident Evil 3 dimostra ancora una volta che Capcom è diventato il re dei remake. Proprio come il remake di RE2, alcuni fan che stanno solo cercando una versione più carina di Resident Evil 3: Nemesis potrebbero rimanere un po' delusi dal fatto che Resident Evil 3 apporti alcune modifiche alla storia e agli scenari, ma pensiamo che sia bello che osino un po' di più, apportando modifiche che restano comunque in linea con lo spirito dell'originale. Queste sorprese e modifiche ti danno la sensazione come se stessi giocando a RE3 per la prima volta. Ciò ti consente di goderti l'atmosfera sorprendente creata da grafica e audio strabilianti, un gameplay ben bilanciato che non ti lascia andare prima che i titoli di coda inizino a scorrere, controlli modernizzati e riferimenti ed Easter Egg incredibili. Non aspettarti la stessa quantità di tempo di gioco e contenuti del suo predecessore (a meno che tu non stia cercando il multiplayer incluso in Resident Evil Resistance), né nulla di rivoluzionario in termini di puzzle e gameplay, o persino un gioco senza problemi tecnici e carenze minori. Resident Evil 3 è "solo" un favoloso sequel di uno dei migliori giochi del 2019 e lo adoriamo.

Resident Evil 3Resident Evil 3Resident Evil 3

Stai guardando

Preview 10s
Next 10s
Pubblicità
09 Gamereactor Italia
9 / 10
+
Grafica e suono incredibili, ottimi controlli, stimolazione fantastica, molte cose da fare e trovare.
-
Alcuni cambiamenti sicuramente deluderanno i tradizionalisti, Alcune scelte di design innovative, Problemi tecnici minori.
overall score
Questo è il voto del nostro network. E il tuo qual è? Il voto del network è la media dei voti di tutti i Paesi

Testi correlati

Resident Evil 3Score

Resident Evil 3

RECENSIONE. Scritto da Eirik Hyldbakk Furu

L'ultima rivisitazione di Capcom non si limita a stabilire un nuovo standard per i remake, ma potrebbe anche innalzare il livello dei giochi survival/horror nel suo complesso.



Caricamento del prossimo contenuto