Cookie

Gamereactor utilizza i cookie per garantire agli utenti la migliore esperienza di navigazione sul nostro sito web. Se continui, presumiamo che tu sia soddisfatto della nostra politica sui cookie.

Italiano
Home
recensioni
Shenmue 3

Shenmue 3

Dopo 18 lunghi anni, la serie Shenmue fa ritorno e sembra che il tempo non sia mai trascorso da allora.

Stai guardando

Preview 10s
Next 10s
Pubblicità

Come ben sanno i fan di Shenmue, la versione tradotta di Shenmue è stata pubblicata il 1° dicembre 2000, dopo una lunga attesa da parte dei giocatori che vivono in Occidente. Con la sua uscita, il gioco ha essenzialmente creato un nuovo genere. Nonostante il fatto che abbia usato aspetti di vari generi preesistenti (come il combattimento e il sistema punta e clicca), Shenmue è stato un gioco abbastanza ambizioso da combinare tutto in un simulatore di vita o "Full Reactive Eyes Entertainment" come, con una certa arroganza, lo definì Yu Suzuki descrisse per inserirlo in un nuovo genere. Non molto tempo dopo la sua uscita, tuttavia, Dreamcast come piattaforma iniziò a scricchiolare poco a poco e due mesi dopo Sega annunciò che si sarebbe concentrato sullo sviluppo di prodotti di terze parti.

Nonostante questo, e nonostante il fatto che Dreamcast sia stato rimosso dal commercio nel 2001, Shenmue 2 è stato pubblicato sulla console alla fine dello stesso anno, almeno in Europa.

E per molto tempo quella rappresentò anche la sua fine.

Yu Suzuki è rimasto in Sega per alcuni anni e ha contribuito a lavorare su Virtua Fighter 4 e Outrun 2 prima di lasciare ufficialmente la compagnia nel 2011 per concentrarsi sul suo studio, Ys Net. Dopo alcuni tentativi falliti di far rivivere Shenmue, è calato un pesante silenzio sul franchise e i fan di tutto il mondo hanno iniziato a rendersi conto che le probabilità che Ryo rivedesse mai la luce erano molto scarse.

Shenmue 3Shenmue 3

Shenmue in quanto serie è sempre stata un po' di nicchia quando è stata lanciata per la prima volta e questo è stato uno dei motivi per cui non è riuscito a tenere a galla il Dreamcast. Quando i giocatori hanno attraversato i primissimi momenti e hanno notato la grafica fenomenale e la quantità di dettagli offerti, Shenmue è essenzialmente diventato un gioco che ti faceva correre in giro, facendoti le stesse domande più e più volte fino a quando non ti capitasse tra le mani indizio, spingendo Ryo a ricominciare il ciclo.

Il combattimento, pur essendo ben presentato, si basava sui fondamenti di Virtua Fighter e considerando il fatto che Virtua Fighter non è mai stato un best-seller, è evidente quanto questo abbia rappresentato un po' un problema. Tuttavia, nonostante, o forse grazie a, il fatto che i giocatori siano riusciti a seguire Ryo sia nei suoi compiti monotoni quotidiani sia in momenti intensi, le sue avventure sono diventate comunque incredibilmente coinvolgenti.

Shenmue 3

Ed è per questo che tornare in quella grotta umida con Ryo e Shenhua in piedi di fronte a due rilievi enigmatici raffiguranti un drago e una fenice, e poi riuscire a seguirli fuori dalla caverna è stata un'esperienza così surreale. Abbiamo appena intravisto l'ambiente circostante durante la lunga passeggiata alla fine di Shenmue 2, ma come apprendiamo rapidamente all'inizio di Shenmue 3, la casa di Shenhua si trova nella periferia del piccolo villaggio di Bailu, nel mezzo della campagna cinese. Preparati a sentirti a casa, perché qui ci rimarrai per un bel po'.

Come se nulla fosse successo dal 2001, Shenmue 3 continua da dove si era interrotto il suo predecessore. L'obiettivo immediato è trovare Yuan, il padre di Shenhua, scomparso in circostanze sospette. Scoprirai rapidamente che sono stati avvistati alcuni criminali stranieri nelle vicinanze e senza altri indizi, Ryo e Shenhua si mettono a lavorare sul caso.

"Mi scusi, sto cercando dei marinai" è diventato ben presto un meme piuttosto usato quando si parla di gameplay ripetitivo e pieno zeppo di domande in Shenmue e non è cambiato molto su quel fronte. I giochi Shenmue sono molto focalizzati sui dialoghi e quasi ogni persona con cui parli può darti un indizio promettente. Le conversazioni, tuttavia, sono essenzialmente frasi standard messe insieme, quindi non aspettarti dialoghi speciali per scenari specifici.

Shenmue 3Shenmue 3

La vita quotidiana di Ryo è il punto in cui risiede la grandiosità di Shenmue. Se Yu Suzuki non fosse finito nel settore videoludico (e lo diciamo con il massimo rispetto) avrebbe potuto crearsi una carriera scrivendo soap opera. Non possiamo pensare a nessun altro gioco che ritrae le persone come Shenmue. Non stiamo parlando di un cast di archetipi, stiamo parlando di una vasta gamma di personalità. I personaggi sono giovani o vecchi, intelligenti o stupidi, accoglienti o riservati, o un mix di tutto questo. Sostanzialmente sono persone normali. Tecnicamente sono forse il collegamento più debole, ma quando Shenmue è stato pubblicato, i personaggi erano incredibilmente realistici.

Con Shenmue 3, Yu Suzuki ha scelto uno stile più semplice e ha abbandonato il focus sul realismo per riportare alla memoria ciò che era una volta e, naturalmente, per contenere i costi. Ciò significa che il gioco non è un capolavoro grafico paragonabile al meglio di questa generazione; ha un'atmosfera quasi da caricatura e alcuni dei personaggi che incontri, come l'enorme personaggio che pratica il tai chi nel villaggio, sembrano presi da un fumetto. Tuttavia, come abbiamo affermato in precedenza, sono comunque interessanti sotto molti punti di vista.

I piccoli dettagli nelle attività quotidiane fanno la differenza, come quando ci viene chiesto di chiedere a una giovane artista delle arti marziali se è interessata a una relazione romantica con un personaggio solo per sapere che è interessata a Ryo o quando acquistiamo un mucchio di oggetti da collezione di gachapon da regalare a un bambino in modo che possa mettere insieme un set completo da vendere e, a sua volta, ottenere abbastanza soldi per comprare medicine per suo nonno.

Shenmue 3

Ciò che manca a Shenmue 3 in termini di modellazione facciale e animazioni viene compensato nei dettagli ambientali. Bailu è assolutamente bellissima anche se fondamentalmente è solo una raccolta di vecchi edifici in una regione di campagna e anche se sei relativamente limitato a un'area specifica mentre attraversi la storia, la mappa si apre sempre di più man mano che avanzi nella storia da non sopraffarti quando sei agli inizi. Ti imbatterai in più mercati, più regioni e templi sempre più magnifici.

Tuttavia, Bailu impallidisce rispetto a Niaowu, la location che esplorerai nel secondo atto del gioco. Shenmue 3 ha un mondo semi-aperto e in continua espansione e Niaowu è ricca di dettagli divertenti. Certo, non è Grand Theft Auto, ma il gioco offre comunque molto di più di quanto ci aspettassimo, soprattutto considerando il fatto che era in crowdfunding. Shenmue 3 non è certamente limitato dal suo budget, piuttosto è incentrato sulla volontà dello sviluppatore di mantenere l'ambizione dei suoi predecessori.

Shenmue 3Shenmue 3

Una cosa che è stata completamente rinnovata in termini di gameplay è il sistema di combattimento, che offre una meccanica meno rigorosa in stile Virtua Fighter con combinazioni e attacchi speciali. Shenmue 3 utilizza un sistema di combattimento leggermente strano, che mescola combattimenti in tempo reale con elementi più tattici. Ryo ha una vasta gamma di tecniche, alcune delle quali sono state riprese dai giochi precedenti e molte altre da apprendere durante questa terza avventura.

Anziché premere una serie di pulsanti contemporaneamente o premere i pulsanti in successione naturale, si premono pulsanti in una sequenza specifica, con la tecnica che segue sullo schermo un secondo dopo. Non sembra molto intuitivo, però. Ad esempio, "Croce, Triangolo, Triangolo" diventa un attacco al gomito con un raggio moderato mentre "Croce Triangolo" diventa un calcio alto. Devi quindi muoverti per evitare il pericolo (bloccare un attacco fa comunque danni a Ryo) e programmare con anticipo le tue schivate. È un sistema un po' rigido e strano, il che si traduce in sequenze di combattimento che dovrebbero essere il momento clou del gioco, ma che diventano rapidamente isolati momenti di frustrazione. Anche il combattimento non è molto ricorrente e trascorrerai più tempo ad allenarti nei dojo del gioco o a sfidare i tuoi amici in una partita sparring anziché usare effettivamente ciò che hai imparato in battaglia. Anche i vecchi QTE (o eventi quick-time) sono ridotti, tuttavia, non ne siamo troppo sconvolti poiché quelli che esistono nel gioco richiedono riflessi velocissimi.

Shenmue 3Shenmue 3

Nonostante le ambientazioni cinematografiche da film sul kung fu degli anni '80, Shenmue è un gioco che non è incentrato sul combattimento, ma piuttosto su Ryo e il suo viaggio, e su come non sia più solo nella ricerca di risposte e vendetta. Shenhua non ha mai avuto la possibilità di diventare un personaggio in Shenmue 2, ma in Shenmue 3 ha un ruolo importante nella storia e si comporta essenzialmente come una compagna costante. Durante il gioco, sia il giocatore che Ryo la conoscono, non attraverso la narrazione principale, ma piuttosto attraverso le conversazioni che hanno luogo quando Ryo torna a casa la sera dopo una giornata di domande a cittadini e la raccolta di vari gadget. Il fatto che Ryo debba tornare a casa al tramonto sembra una meccanica ripetitiva e frustrante, ma è davvero un modo che aggiunge un po' di realismo al mix.

Shenmue 3 non è certo un gioco per tutti, ma dubitiamo che qualcuno abbia pensato che lo sarebbe stato. I suoi predecessori erano giochi altrettanto strani e di nicchia e sono stati in qualche modo oscurati da titoli come Goldeneye, Unreal e Halo. Shenmue 3 è stato finanziato e creato per i fan della serie, e quei fan stanno sicuramente ottenendo ciò per cui hanno pagato, e anche quelli che non hanno aspettato più di un decennio possono gustarsi un pezzo di storia dei videogiochi giocando a questo.

Ci viene da fare un paragone con Death Stranding di Kojima Productions, che è anche estremamente non convenzionale. Tuttavia, anche se molti metteranno in discussione le inclinazioni eccentriche di Kojima, riusciranno più facilmente a trovarsi di fronte alla creazione di Suzuki e speriamo sinceramente che riuscirà a concludere questa serie in futuro. In sintesi, Shenmue 3 è un gioco unico nel senso che ha spianato una sua strada. Il percorso può essere in qualche modo limitato e i controlli possono essere piuttosto voluminosi, ma il gioco resta ancora una gioia da vivere.

Stai guardando

Preview 10s
Next 10s
Pubblicità

Stai guardando

Preview 10s
Next 10s
Pubblicità
08 Gamereactor Italia
8 / 10
+
Storia coinvolgente; Personaggi interessanti; Un sacco di varietà; Musica fantastica.
-
Combattimento duro, a volte monotono.
overall score
Questo è il voto del nostro network. E il tuo qual è? Il voto del network è la media dei voti di tutti i Paesi

Testi correlati

Shenmue 3Score

Shenmue 3

RECENSIONE. Scritto da Mikael Sundberg

Dopo 18 lunghi anni, la serie Shenmue fa ritorno e sembra che il tempo non sia mai trascorso da allora.

GR Live: la nostra diretta su Shenmue 3

GR Live: la nostra diretta su Shenmue 3

NEWS. Scritto da Sam Bishop

I fan di Shenmue hanno atteso molti anni per mettere mani sul terzo gioco della serie, ma ora YS Net ha finalmente pubblicato il gioco, in modo che i fan possano...

Yu Suzuki già pensa a Shenmue 4

Yu Suzuki già pensa a Shenmue 4

NEWS. Scritto da Fabrizia Malgieri

Nonostante una lunga attesa per la terza iterazione della serie, che è appena uscita dopo una campagna di crowdfunding, il CEO di YS Net Yu Suzuki ha detto in una lettera...



Caricamento del prossimo contenuto