Italiano
Gamereactor
recensioni
Taxi Chaos

Taxi Chaos - Il successore spirituale di Crazy Taxi non spicca

Un'operazione che avrebbe potuto fare di più.

Stai guardando

Preview 10s
Next 10s
Pubblicità

Il Dreamcast è stato probabilmente la goccia che ha fatto traboccare il vaso quando si è trattato di decidere le sorti di SEGA nel mercato console, ma sicuramente non mancano alcuni fantastici giochi nel suo catalogo. Facilmente uno dei più iconici è Crazy Taxi, un frenetico racing arcade che ti vede rischiare la vita e l'incolumità fisica per portare i tuoi passeggeri a destinazione in tempo. È probabilmente un gioco amato tanto quanto Jet Set Radio e Shemue, ma purtroppo la serie è stata messa in standby da un bel po', ormai, visto che l'ultima iterazione è stata pubblicata su PSP nel 2006. Al momento non si profila alcun successore all'orizzonte, ma il nostro amore per la serie si è riacceso quando Team 6 ha pubblicato quello che potrebbe definirsi un successore spirituale, chiamato Taxi Chaos.

Il gameplay di Taxi Chaos è praticamente identico a Crazy Taxi. Giocando nei panni di uno dei due diversi tassisti selezionabili, devi correre per le strade di una colorata città ispirata a New York e cercare di accumulare più denaro possibile entro un limite di tempo. Per ogni viaggio ti viene assegnata una valutazione in stelle e questo dipende sia dal tuo tempo che dal numero di punti che sei stato in grado di accumulare. Guadagni punti guidando in modo incauto, quindi c'è un rischio che per essere quanto più veloce e pericoloso possibile possa imbatterti nella possibilità di schiantarti.

La guida qui ha un'atmosfera da sala giochi e direi che sembra ancora più accessibile dell'originale. Il pulsante ZR (su Switch) viene utilizzato per accelerare e premendo il pulsante B puoi lanciare il tuo taxi in aria per evitare i veicoli in arrivo e qualsiasi altro ostacolo. Un tocco che ho davvero apprezzato è che non hai bisogno di alternare tra retromarcia e accelerazione (quasi come se stessi cambiando marcia) come si faceva nel titolo originale per Dreamcast. Se vuoi eseguire il backup, tutto ciò che devi fare è tenere premuto ZL e muoverti con la telecamera.

Al di fuori della modalità Arcade principale c'è anche una modalità Freeroam e una modalità Pro. La modalità Freeroam ti consente di esplorare liberamente le strade di New Yellow City, ed è ottima per trovare scorciatoie e oggetti da collezione che potresti perderti quando spingi sull'acceleratore a tutta velocità. La modalità Pro funziona in modo identico alla modalità Arcade, ma qui devi usare il tuo senso dell'orientamento poiché non ci sono frecce che ti guidano a destinazione. Sono sicuro che questa è un'aggiunta che i veterani apprezzeranno, ma per me è sembrata incredibilmente impegnativa a causa delle grandi dimensioni della mappa.

Taxi Chaos

Al di fuori di queste modalità, ci sono anche alcune chicche extra. Ci sono sei diversi taxi che puoi sbloccare completando compiti specifici e questi hanno il loro aspetto e le loro statistiche in termini di velocità, accelerazione, frenata, peso e spinta. Ci sono anche obiettivi di gioco e oggetti da collezione che puoi scoprire in città. Sbloccare i veicoli è stato divertente, ma non mi sono mai sentito incentivato a completare nessuno di questi altri compiti, poiché non ci sono ricompense in ballo. Se fossi stato ricompensato anche con qualcosa di piccolo, come una nuova mano di vernice, forse questi oggetti da collezione sarebbero risultati più attraenti.

Rivivere la mia nostalgia per Crazy Taxi con una nuova mano di vernice è stato piuttosto divertente per la prima ora circa, ma presto mi sono ritrovato a perdere interesse. Il gameplay qui (a parte alcune modifiche) è praticamente copia-incollato dal gioco orihinale e non è stato aggiunto nulla che possa mettere in ballo le cose in modo significativo. Sarebbe stato fantastico se gli sviluppatori avessero ampliato il modello esistente aggiungendo nuove funzionalità come una modalità carriera, taxi personalizzabili e una manciata di modalità online competitive.

Magari è manchevole in termini di contenuti, ma ciò che permette a Taxi Chaos di spiccare è la sua grafica, in quanto riesce davvero a catturare lo spirito e l'atmosfera dell'amata serie. La grafica qui è succulenta e luminosa e la sua versione romanzata della città di New York è vivace e piena di vita. Se la colonna sonora dell'originale era piena zeppa di brani punk rock, come quelli di The Offspring e Bad Religion, era ovvio che Taxi Chaos non avrebbe vantato qualcosa di simile, visto il suo status indie, ma anche tenendo basse le mie aspettative, sono comunque rimasto deluso. La colonna sonora qui è composta solo da loop ripetitivi e fanno davvero fatica a riflettere la frenetica corsa che provi a vincere contro il tempo.

Non c'è dubbio che Taxi Chaos sia fedele al classico arcade di SEGA, ma sembra una copia carbone dell'originale, poiché non espande il suo DNA centrale in alcun modo significativo. Il gameplay è identico a quello di Crazy Taxi, e mi sono ritrovato a perdere rapidamente interesse dopo alcune corse nella sua New York City. La grafica, però, è piacevole e può essere divertente da giocare in brevi partite, ma non posso dire che abbia abbastanza quantità di contenuti da giustificare un acquisto, anche per i fan più irriducibili.

Taxi ChaosTaxi Chaos
Taxi Chaos
04 Gamereactor Italia
4 / 10
+
Può essere divertente in brevi sessioni, la grafica aggiunge un tocco da "nuova generazione" al gameplay classico.
-
È un copia-incolla di Crazy Taxi, la colonna sonora è noiosa e ripetitiva, diventa noioso abbastanza rapidamente.
overall score
Questo è il voto del nostro network. E il tuo qual è? Il voto del network è la media dei voti di tutti i Paesi

Testi correlati



Caricamento del prossimo contenuto


Cookie

Gamereactor utilizza i cookie per garantire agli utenti la migliore esperienza di navigazione sul nostro sito web. Se continui, presumiamo che tu sia soddisfatto della nostra politica sui cookie.