Cookie

Gamereactor utilizza i cookie per garantire agli utenti la migliore esperienza di navigazione sul nostro sito web. Se continui, presumiamo che tu sia soddisfatto della nostra politica sui cookie.

Italiano
Home
recensioni
The Division 2

The Division 2: Warlords of New York

Vale la pena fare un viaggio nel punto in cui tutto è iniziato ora che il design ambientale è il migliore sulla piazza e i combattimenti contro i boss sono più unici di quelli visti in passato.

Stai guardando

Preview 10s
Next 10s
Pubblicità

A quanto pare, i ragazzi di Ubisoft e Massive non ci hanno semplicemente permesso di provare la parte migliore della prima espansione a pagamento di The Division 2, Warlords of New York, quando abbiamo avuto l'opportunità di giocare ad una versione precedente il mese scorso. Ci hanno anche collocato in una sezione della nuova campagna che ci ha offerto un'ottima panoramica di ciò che distingue esattamente questa esperienza dal passato, dal momento che il prodotto finale è davvero all'altezza del potenziale che avevamo intuito nella nostra visita agli studi in Svezia.

Uno dei cambiamenti fondamentali è ovviamente l'ambientazione, quindi siamo felici di dire che Warlords of New York ricrea alla perfezione Manhattan. Il team artistico del gioco è riuscito a rendere le rovine e gli ambienti dilaniati dalla guerra assolutamente sorprendenti, ma allo stesso tempo uniche rispetto a quelle di Washington. Alcuni giocatori hanno espresso le loro preoccupazioni riguardo alla mancanza di neve in vista dell'ambientazione estiva, ma il mix di decorazioni natalizie e condizioni meteorologiche più diverse sono tutti elementi che ci hanno spinto ad acquisire quanti più screenshot possibile durante la nostra partita.

Correre per le strade strette, i vicoli e i piccoli appartamenti cambia anche l'atmosfera e forse anche il tuo stile di gioco, offrendo a coloro che preferiscono fucili da caccia e da precisione opportunità per devastare i nemici da vicino. Ciò non significa che mancheranno assalti a fuoco in aree più grandi e più aperte. Diciamo solo che il Financial District (e altre parti di Lower Manhattan) è il luogo in cui risiedono numerosi edifici in cui sia i parchi che gli interni offrono uno spazio più che sufficiente per esplorare sia in orizzontale che in verticale.

The Division 2

La ciliegina sulla torta è l'attenzione ai dettagli e gli enigmi interessanti che sono disseminati in tutto il mondo di gioco. Veicoli abbandonati, pile di immondizia, grattacieli in rovina e cani randagi continuano a stupire in termini di narrazione ambientale e sovraccaricano la nostra immaginazione con nuove teorie. Avere un ambiente di un terzo o un quarto delle dimensioni di DC ha permesso agli sviluppatori di riempirlo di aree nascoste che richiedono una seria esplorazione/parkour e/o lavoro cerebrale. Venire ricompensati con equipaggiamenti incredibili dà ancora più soddisfazione dopo aver sparato a una scatola di micce, armeggiato con alcuni computer o finalmente aver visto o sparato ad una corda ben nascosta che ti fa quasi pensare di essere l'unica persona al mondo ad averla trovata. Questo non riguarda solo il mondo aperto, ma anche le missioni.

Questo perché ovviamente non sei tornato a New York per fare un giro turistico. Sei lì per dare la caccia ad Aaron Keener e ai suoi quattro luogotenenti, tutti agenti della Divisione con le loro abilità e gadget unici. E "unico" sembra che sia la parola più appropriata per questa espansione, poiché ciascuno degli incontri contro questi cattivi è molto diverso dal successivo, sia in termini visivi che meccanici. Certo, alcune delle missioni che dovrai completare (nell'ordine che desideri) per trovare ogni tenente segue ricette ben note, ma molte di esse e tutte le missioni di combattimento con i boss includono divertenti sequenze puzzle se osservi abbastanza da vicino. Questo ti dà l'opportunità di abbassare il ritmo e attivare altre parti del tuo cervello se ti stanchi di correre e sparare cose. Fortunatamente, questi puzzle non sono le uniche cose che rendono un po' più piccante l'azione.

Abbiamo spoilerato il combattimento contro il boss Theo Parnell durante nostra anteprima, quindi non faremo lo stesso con gli altri quattro qui. Diremo solo che nessuno dei combattimenti contro i boss è prevedibile o noioso poiché tutti sfruttano appieno le abilità che riceverai dopo averli abbattuti. Ciò include diversi ambienti, tipi e tattiche nemiche, motivo per cui dubitiamo che non troverai almeno un favorito che sarai più che felice di giocare di nuovo.

The Division 2

Ecco perché è particolarmente deludente il fatto che la storia sia comunque coinvolgente e memorabile come contare gli schizzi di cacca di piccione per le strade di Manhattan. Scoprire perché i cinque ex agenti della Divisione abbiano deciso di passare dall'altro lato della barricata avrebbe potuto essere affascinante, ma molti degli ECHO e dei registri audio risultano solo molto confusi. Questo è uno dei motivi per cui ciò che dovrebbe essere un finale scioccante ci ha lasciato con un apatico: "Ah, e quindi?".

Lo stesso si può dire anche dal modo in cui ci siamo fatti strada lungo i dieci nuovi livelli poiché il level cap è stato aumentato da 30 a 40. Potremmo essere troppo stupidi per capirlo, ma perché includerlo quando l'intero sistema di equipaggiamenti e di progressione è stato rielaborato e semplificato in modo tale che il tuo livello non abbia più così importanza? Il nuovo sistema di progressione che si sblocca quando hai raggiunto il livello 40 e completato la storia è molto più interessante, in quanto ti consente di inserire punti in una vasta gamma di attributi (simile al sistema Badass Rank di Borderlands 3), quindi perché non sbloccarlo subito invece della solita routine? Sospettiamo che sia un riempitivo destinato ad attirare persone che vogliono solo veder aumentare le loro statistiche più velocemente.

Questi sono fortunatamente solo piccolezze in una espansione davvero massiccia. Warlords of New York ci riporta in una bellissima città piena di dettagli incredibili e coinvolgenti, ma tutti hanno accesso a questo dall'aggiornamento del mese scorso. Ciò che non potrai provare, se non paghi, sono alcune missioni davvero interessanti che mostrano quanto Massive abbia dato ascolto ai feedback dei fan. La maggior parte delle missioni ti porterà in aree interessanti in cui i segreti e gli enigmi attendono di essere trovati e risolti prima di affrontare boss unici in cui devi adattarti con diversi modi per sopravvivere. Ne vale la pena, e non abbiamo nemmeno menzionato il fatto che le prossime stagioni includeranno nuove interpretazioni di queste innovazioni, quindi siamo più che disposti a ritenere questa espansione un bel risveglio, anche se l'espansione da sola non offre molto di nuovo se non era per la combinazione con l'aggiornamento dell'episodio 3 che è arrivato a febbraio.

Stai guardando

Preview 10s
Next 10s
Pubblicità
The Division 2
08 Gamereactor Italia
8 / 10
+
Ambienti sorprendenti, molti enigmi e segreti, combattimenti contro boss fantastici.
-
La storia è ancora pacchiana, dieci nuovi livelli sembrano solo riempitivi inutili.
overall score
Questo è il voto del nostro network. E il tuo qual è? Il voto del network è la media dei voti di tutti i Paesi

Testi correlati

The Division 2: Warlords of New YorkScore

The Division 2: Warlords of New York

RECENSIONE. Scritto da Eirik Hyldbakk Furu

Vale la pena fare un viaggio nel punto in cui tutto è iniziato ora che il design ambientale è il migliore sulla piazza e i combattimenti contro i boss sono più unici di quelli visti in passato.



Caricamento del prossimo contenuto