Italiano
Gamereactor
recensioni
Vanquish

Vanquish

Jonas si è scontrato con qualche mostro meccanico, ha distrutto qualche astronave e sparato un sacco di proiettili. Il tutto per salvare il mondo. Vanquish è finalmente arrivato.

Tutto comincia in una stanza bianca, splendente, sterile, in stile Star Trek. Un poliziotto in stile manga e la sua assistente lolita mi spiegano che devo iniziare l'addestramento. Sam Gideon sta in centro alla stanza, in un'armatura bianca e spiega con la sua voce impostata che non ha intenzione di farlo, dopodiché mi mostrano un velocissimo tutorial e il gioco ha inizio. A quel punto è come se una mano gigante uscisse dallo schermo e mi schiaffeggiasse per dieci volte. Duramente. Che cosa è successo?

La risposta è Vanquish, il gioco più iperattivo che abbia mai giocato, un titolo nel quale non volano meno di cento proiettili al secondo. Un gioco che mi obbliga a stare sull'attenti costantemente, che mi lascia fisicamente abbattuto dopo pochi minuti di gioco. Ed è solo il primo livello, che termina con un enorme boss che, in pratica, necessita di essere ricoperto di piombo in uno degli scontri più incredibili di sempre. E le cose peggiorano.

Vanquish

È abbastanza ovvio che questo è un titolo d'azione giapponese: tutto è più veloce che in qualunque titolo occidentale. Immaginatevi un Gears of War strafatto di caffeina, ma con personaggi così forti da rendere Marcus Fenix e Dom Santiago delle scolarette. Come spesso succede nei giochi giapponesi di questo particolare genere, nulla viene dato per scontato: è necessario stare all'erta, prendere decisioni rapide e lavorare bene con le dita.

Non mi tiro indietro di fronte alle sfide, al contrario mi piace fare a pugni con i giochi molto difficili fintantoché le mie morti appaiono giustificate e non perché il gioco ha barato. In Vanquish non c'è nulla di tutto questo: il gioco è completamente onesto - non si tratta di fortuna, e pertanto è incredibilmente soddisfacente giocarci perché ci si rende conto di avere superato una parte particolarmente difficile solo grazie alla propria abilità.

Il flusso di nemici non sembra mai fermarsi, e le orde sono coadiuvate da miniboss e superboss. Si morirebbe subito se non fosse per l'armatura di Sam, la quale consente di rallentare il tempo, buttarsi a terra e scivolare sulle proprie ginocchia trasportando un voluminoso arsenale di armi.

Vanquish

Un arsenale che può essere aggiornato e che si rende particolarmente divertente da usare. Si possono trasportare al massimo tre armi contemporaneamente, le quali possono essere aggiornate dieci volte ciascuna. Gli aggiornamenti rendono le armi più forti, consentono un maggior numero di munizioni e cose simili. Personalmente mi sono molto divertito con una pistola che sparava dischi mortali che obliteravano la maggior parte delle cose lungo il loro cammino, sempre mentre me ne scivolavo di qua e di la nei grandi livelli.

Vanquish non ha un supporto multiplayer, nonostante il fatto che si giochi con un partner controllato dal computer. Fortunatamente, il gioco non ci crea un senso di mancanza di un partner umano, anche se è quel genere di aggiunta che vorremmo vedere in un potenziale sequel. Allo stato attuale il gioco è un po' troppo breve, anche se è molto divertente da rigiocare per una seconda volta.

Vanquish

Gli screenshots non rendono giustizia a Vanquish, perché il gioco estremamente veloce non consente momenti contemplativi. Non ci sono freeze frame, e il caos generale è davvero ben fatto. Nonostante i selvaggi scontri a fuoco, le esplosioni e le acrobazie, si capisce sempre che cosa stia succedendo, il che crea una sorta di caotica bellezza.

Parliamo di astronavi giganti che si schiantano ai nostri piedi, di mostri meccanici alti venti metri che fanno saltare in aria qualunque cosa gli capiti a tiro e dozzine di nemici con mitragliatrici integrate che sparano - il tutto contemporaneamente. Ma il gioco non sfugge mai di mano. I controlli superbi ci consentono di controllare la situazione anche quando ci si nasconde, si striscia e si risponde al fuoco. Certo, il doppiaggio è terribile e i personaggi sono costituiti da stereotipi. Ma, davvero, non me ne potrebbe fregare di meno.

Vanquish
Vanquish
Vanquish
Vanquish
Vanquish
Vanquish
Vanquish
Vanquish
Vanquish
Vanquish
Vanquish
Vanquish
Vanquish
Vanquish
Vanquish
Vanquish
08 Gamereactor Italia
8 / 10
overall score
Questo è il voto del nostro network. E il tuo qual è? Il voto del network è la media dei voti di tutti i Paesi

Testi correlati

VanquishScore

Vanquish

RECENSIONE. Scritto da Jonas Mäki

Jonas si è scontrato con qualche mostro meccanico, ha distrutto qualche astronave e sparato un sacco di proiettili. Il tutto per salvare il mondo. Vanquish è finalmente arrivato.



Caricamento del prossimo contenuto


Cookie

Gamereactor utilizza i cookie per garantire agli utenti la migliore esperienza di navigazione sul nostro sito web. Se continui, presumiamo che tu sia soddisfatto della nostra politica sui cookie.