Italiano
Gamereactor
recensioni
World of Warplanes

World of Warplanes

Dopo aver invaso mezzo mondo con i loro carri armati, i bielorussi di Wargaming partono con un attacco aereo. E il free-to-play vola sempre più in alto...

HQ

Il mondo dei videogiochi sta vivendo una delle sue migliori stagioni al sicuro dai costi di produzione. Anche se si è soliti accedere a contenuti relativamente nuovi dopo sei mesi alla metà del prezzo o meno rispetto al prezzo del prodotto originale grazie alle copie digitali, il fatto è che se si vuole tenere il passo con gli ultimi giochi AAA, deve essere quasi oro. L'industria lo sa, non tutti vestono firmato metaforicamente parlando, e questa sta puntando a un genere che sta diventando sempre più forte: il free-to-play.

World of Warplanes rappresenta la parte migliore dell'offerta derivante da questo settore specifico, che si è accresciuto grazie a titoli molto buoni come Warframe, un TPS che arriva direttamente sulla nuova generazione di PS4, o World of Tanks, il "fratello terrestre" del gioco che qui analizziamo, sviluppato sempre da Wargaming, che ha dato vita anche ad alcuni tornei televisivi. Il fattore unificante del successo di queste produzioni è il fatto che si basano sul genere MMO, e nel caso specifico di Warplanes siamo di fronte anche ad un simulatore di volo ben fatto.

Questo simulatore di volo militare conta una moltitudine di modelli risalenti all'epoca d'oro del metallo alato, che vanno dai modelli degli anni '30 ai modelli della Guerra di Corea. Questi "uccelli da guerra" si distinguono tra loro per tre abilità: resistenza, gestione e velocità. Nessuno è uguale o migliore. Sulla carta, vince la squadra meglio organizzata ed equilibrata. Sulla carta, ovviamente.

World of WarplanesWorld of WarplanesWorld of Warplanes
Annuncio pubblicitario:
HQ

Ogni aereo ha il suo albero delle abilità con cui riscattare i punti guadagnati durante la battaglia. La personalizzazione è dove riscontriamo uno dei difetti del gioco: più ore giochi, migliori saranno le armi e le attrezzature. È anche possibile aumentare l'esperienza accumulata dal nostro pilota accumulando combattimenti. Quindi, in pratica, tutte le partite iniziano con alcuni svantaggi. Se qualcuno con parecchie ore di gioco, o un premium (un utente pagante), ha un altro sulla coda, può cadere. Ma in termini di combattimento diretto, il pesce grosso mangia sempre quello piccolo.

Anche così, World of Warplanes cerca di sottolineare una certa parità di condizioni durante la partita, in modo che i benefici di chi paga non siano esorbitanti rispetto ai giocatori free, e in pratica si basano sul risparmiare tempo. Gli aerei ottenuti con soldi reali sono completi di alberi delle abilità, ottengono più punti in battaglia, i piloti possono migliorare più velocemente e non c'è nessuna penalità se si cambia il pilota dell'aereo. Tutto ciò che fa la differenza è palpabile, soprattutto se hai appena iniziato. Il tono è lo stesso che si respira nell'FPS massivo online di Valve, Team Fortress: non ci sarà infatti alcuna uguaglianza o meno per chi è un nuovo arrivato.

World of WarplanesWorld of WarplanesWorld of Warplanes
Annuncio pubblicitario:

C'è da dire che il gioco è ancora in sviluppo e non c'è ancora nulla che sia propriamente definitivo. Gli accoppiamenti sono casuali e non esistono ancora i clan. Quando questo si realizza, non solo prendono vita le battaglie più importanti, ma i giocatori più d'elite evitano le partite rapide e gli squilibri risultano inferiori. Inoltre, Wargaming ha come obiettivo quello di unificare l'account di World of Warplanes e quello di World of Tanks, quindi l'interattività tra i due potrebbe dare maggiori risultati con l'unione di entrambe le discipline.

Per quanto riguarda l'esperienza ai comandi di un aereo, il gioco riesce a dare la sensazione di lavorare in un team, anche se di fatto non c'è. Le partite iniziano in volo e con gli attaccanti in squadre di formazione, e si riesce a dare vita a quei preziosi quindici secondi di calma prima della tempesta. Una volta che si avvista il nemico, inizia la battaglia. Se un nuovo arrivato non si è dedicato a sufficienza alla fase tutorial, è molto probabile che si avrà la sensazione di giocare al gatto col topo, e giocherà in un ruolo secondario nella maggior parte dei casi. Le battaglie sono brevi, una decina di minuti al massimo, perché si basano su morte permanente. Questo ha i suoi pro e contro. I combattimenti si vivono nella loro interezza, permettono di scaricare l'adrenalina e lo stress mentre si è ancora in vita. E poi vabbè, se si precipita, ci vorranno dieci minuti per tornare ai comandi di un aereo.

World of WarplanesWorld of WarplanesWorld of Warplanes

Nel caso non lo sapeste, questa sera alle 20.55 su National Geographic Channel (Canale 410 di Sky) ci sarà proprio uno speciale dedicato a Wargaming. Non perdetelo!

World of Warplanes
World of Warplanes
World of Warplanes
World of Warplanes
World of Warplanes
World of Warplanes
World of Warplanes
World of Warplanes
World of Warplanes
World of Warplanes
World of Warplanes
World of Warplanes
World of Warplanes
World of Warplanes
World of Warplanes
World of Warplanes
07 Gamereactor Italia
7 / 10
+
La quantità di giocatori per partita. Provoca una scarica di adrenalina in combattimento. Gli alberi delle abilità e la personalizzazione degli aerei spingono a continuare a giocare.
-
Ci sono evidenti svantaggi in combattimento; Il gioco può essere molto più di quello che è; una volta che i clan sono attivati, ci sono guerre e gli account vengono unificati con quelli di World of Tanks; Poche diverse modalità di gioco.
overall score
Questo è il voto del nostro network. E il tuo qual è? Il voto del network è la media dei voti di tutti i Paesi

Testi correlati

World of WarplanesScore

World of Warplanes

RECENSIONE. Scritto da Julián Plaza

Dopo aver invaso mezzo mondo con i loro carri armati, i bielorussi di Wargaming partono con un attacco aereo. E il free-to-play vola sempre più in alto...



Caricamento del prossimo contenuto