Italiano
Gamereactor
preview
12 Minutes

12 Minutes - Prime impressioni

Il tempo è prezioso in questa avventura narrativa apparentemente senza fine.

Reinterpretazione da incubo di Ricomincio da capo, 12 Minutes è un videogioco indie narrativo che ti vede ripetere all'infinito un loop temporale che si risolve sempre con la tua morte. Supportato dal programma ID @ Xbox, il gioco presenta un cast stellare, a partire da James McAvoy (X-Men e Split) nel ruolo del protagonista principale del gioco, e Daisy Ridley di Star Wars che interpreta sua moglie. Recentemente ho avuto l'opportunità esclusiva di giocare ai primi trenta minuti del gioco e ho fatto due chiacchiere con il suo unico sviluppatore, Luis Antonio.

Come ho accennato in precedenza, 12 Minutes ti vede intrappolato in un loop temporale simile a Ricomincio da capo e spetta a te ripetere gli stessi 12 minuti più e più volte, cambiando le tue azioni affinché non riesca finalmente a liberarti da questa "maledizione". Il loop temporale inizia in modo semplice perché ti stai godendo una serata tranquilla a casa con tua moglie, ma poi un intruso, un poliziotto corrotto, irrompe in casa tua, ti lega e poi ti soffoca a morte. Devi giocare la stessa sera più e più volte, ma usare l'esperienza accumulata che hai acquisito nei vari loop per provare a risalire alla catena di azioni che alla fine ti permettono di sfuggire al tuo destino folle.

Un aspetto che mi è piaciuto del gioco è quanto sia accessibile. L'intero gioco è ambientato all'interno di un minuscolo appartamento e puoi interagire con gli oggetti e avviare conversazioni semplicemente puntando e facendo clic. Anche combinare e utilizzare gli oggetti è un gioco da ragazzi. Il tuo inventario viene visualizzato spostando il cursore nella parte superiore dello schermo e da lì puoi trascinare gli oggetti sugli oggetti per usarli e trascinarli uno sopra l'altro per combinarli. Ho potuto giocare solo con un mouse e una tastiera, ma Luis mi ha detto che usare un controller è altrettanto semplice dal momento che la levetta analogica "emula il mouse e la tastiera" e i pulsanti spalla vengono usati per esplorare l'inventario.

Dopo aver saputo come sarebbe andata a finire il mio destino, ho deciso di fare esperimenti durante il mio playthrough per capire se potevo cambiare il risultato finale. Durante il gioco, ho afferrato un telefono cellulare nascosto nell'armadio e ho provato a chiamare la polizia, ma l'intruso ha sentito immediatamente la mia chiamata e ha proceduto a buttarmi a terra. Ho anche trovato dei sonniferi in bagno e ho deciso di prenderli prima che arrivasse l'intruso, ma ho scoperto che sarei svenuto senza un solo ricordo di tutto ciò che era accaduto. Ho anche provato a convincere mia moglie che il pericolo stava arrivando, ma ho avuto poca fortuna nel farlo, poiché dovevo ancora accumulare conoscenze sufficienti per convincerla che stavo dicendo la verità e che non ero pazzo.

12 Minutes

Dato che l'appartamento è molto piccolo e ogni oggetto ha la sua importanza e impatto personale, ero curioso di capire se qualche oggetto fosse stato modificato o rimosso durante la fase di test del gioco. Luis mi ha detto: "Il pasto all'inizio era una lasagna, ma con le lasagne c'erano le forchette e la gente voleva usare le forchette per ammazzare i poliziotti, così ho dovuto rimuovere le forchette e mettere i cucchiai in modo che le persone non usassero i cucchiai come oggetto per attaccare qualcuno". Ha anche detto che inizialmente c'era un tavolo al centro della stanza, ma ha deciso di rimuoverlo in modo che i giocatori non potessero girarci intorno comicamente quando venivano inseguiti.

A quanto pare, il gioco inizialmente aveva una portata molto più ampia, ma alla fine Luis ha ridimensionato le cose per mantenere la storia e le meccaniche molto più concentrate. Mi ha detto: "Molto rapidamente mi sono reso conto che se lo spazio di gioco è troppo grande, non puoi davvero sapere cosa fare. Se fai qualcosa prima all'interno del loop, allora non hai idea del risultato delle tue azioni, quindi l'ho ridotto. " Ha anche aggiunto che ha preferito concentrarsi sulla narrazione, includendo personaggi con cui il giocatore avrebbe provato empatia e cura.

Ero anche curioso di sapere quante possibili soluzioni ci sarebbero state per rompere il loop temporale. Luis ha detto: "Man mano che il gioco avanzava, mi ponevo la stessa domanda: come finisci il gioco basato su un loop temporale?' Poi ho capito che avevo la possibilità con questo mezzo di fare qualcosa che non fosse solo titoli di cosa e poi fine. " Ha continuato: "La conclusione dell'esperienza è diversa. Se puoi chiamarla conclusione, ci sarà un momento intorno alle otto ore di gioco che penso fungerà da conclusione, ma la risposta non è lineare come ti aspetteresti da altri giochi o medium. "

Dopo aver avuto la possibilità di provare 12 Minutes, le mie aspettative nei confronti del gioco rimangono più alte che mai. Il gameplay sembra semplice e accessibile, e presenta un concept che non ho mai visto prima esplorato dal mezzo. Non vedo l'ora di immergermi nell'esperienza non appena il gioco verrà lanciato per riuscire a trovare la mia via d'uscita dal suo inferno perpetuo. 12 Minutes è atteso su PC, Xbox One e Xbox Series.

12 Minutes12 Minutes
12 Minutes

Testi correlati



Caricamento del prossimo contenuto


Cookie

Gamereactor utilizza i cookie per garantire agli utenti la migliore esperienza di navigazione sul nostro sito web. Se continui, presumiamo che tu sia soddisfatto della nostra politica sui cookie.