Cookie

Gamereactor utilizza i cookie per garantire agli utenti la migliore esperienza di navigazione sul nostro sito web. Se continui, presumiamo che tu sia soddisfatto della nostra politica sui cookie.

Italiano
Home
preview
For Honor

For Honor

Nel corso dell'E3, Ubisoft ha avuto occasione di mostrare la sua nuova interessantissima IP medioevale. Abbiamo provato il multiplayer.

Dati i tanti franchise forti che Ubisoft ha a disposizione e vista la sua abitudine a spremerli come limoni, è facile dimenticare che rispetto ad altri grandi editori, Ubisoft è uno di quelli tra i più appassionati a sperimentare e provare cose nuove, creando nuove IP. Non sempre si tratta di prodotti di successo, ma negli ultimi anni, hanno introdotto nuovi franchise come Watch Dogs e The Crew, e hanno annunciato giochi come The Division. Eppure, la prossima nuova grande proprietà intellettuale di Ubisoft è For Honor, un gioco che offre combattimenti corpo a corpo viscerali tra Cavalieri, vichinghi, e samurai.

Stai guardando

Preview 10s
Next 10s
Pubblicità

Durante lo scorso E3, abbiamo avuto la possibilità di effettuare un hands-on con una modalità di domination (qui chiamata Dominion), in cui quattro giocatori, ognuno una squadra, gareggiano per ottenere dei punti sulla mappa. Una scelta interessante è l'inserimento di soldati gestiti dall'intelligenza artificiale per ciascuna fazione. In un modo molto simile a Titanfall, questi soldati IA fungono principalmente da distrazione e possono essere fatti fuori facilmente, ma comunque riescono a creare una certa atmosfera. Rispetto ad altri giochi di combattimento simili a tema medievali, For Honor appare molto più cinematografico e di vasta scala, anche se le mappe sono abbastanza piccola e il numero di giocatori è limitato.

Seppur abbiamo avuto la possibilità di provare solo i Cavalieri, quelli generici, il gioco finale verrà caratterizzato da eroi (uomini e donne) per ciascuna delle fazioni, e ci aspettiamo che gran parte della storia si concentrerà su questi individui. Per ora abbiamo avuto un assaggio del combattimento, in cui vediamo i giocatori cambiare posizione nel tentativo di mettere a segno un colpo sul nemico. E' possibile bloccare l'attacco dell'avversario facendo corrispondere la posizione del vostro avversario nel momento in cui si preme il pulsante per bloccare. In caso di successo, è possibile "rispondere a tono" e a quel punto si apre una finestra di opportunità di attacco. A quel punto potrete colpirlo per primo e potrete balzare sul vostro avversario. Mettete a segno un colpo e avrete la possibilità di mettere a segno un'esecuzione mentre è stordito. Noi non siamo del tutto sicuri se sia solo per far scena o per ottenere dei punti bonus, ma tuttavia questo vi espone ai compagni di squadra del vostro nemico morto.

For Honor

E' possibile mettere a segno anche degli attacchi speciali, riempiendo una barra speciale. Seppur il gioco non offra le armi ranged, abbiamo notato che ci fossero delle super ranged. E' possibile anche rotolare per terra per schivare un attacco, ma abbiamo trovato una certa difficoltà a servircene, e non sappiamo se ciò sia dipeso dal fatto che non riuscivamo a rotolare abbastanza lontano per evitare un attacco o al contrario rotolavamo troppo lontano da poter mettere a segno un attacco. Probabilmente questo è un aspetto su cui dovremo fare pratica.

La mappa a cui abbiamo giocato era caratterizzata da un castello sotto assedio, c'erano incendi e fiamme e il punto centrale della contesa era un cortile, mentre una foresta contornava i bordi della mappa. Non è che sia stata un'ambientazione eccezionale e non abbiamo avuto particolari problemi con il nemico. Chiaramente il gioco ha molto in comune con Chivalry: Medieval Warfare e War of the Roses, ma in termini di meccaniche, diremmo che assomiglia di più a War of the Vikings, senza però armi ranged.

For Honor

La dinamica dei quattro ci è apparsa interessante. A volte sarete in minoranza, ma dato che il fuoco amico è sempre attivo e che un giocatore esperto è in grado di bloccare tutti gli attacchi in arrivo, anche quando è in inferiorità numerica, non mancherà mai l'occasione di sentirvi un eroe. Naturalmente ci saranno momenti in cui vi rimane altra scelta se non correre e accaparrarvi l'ultimo nemico rimasto.

E' una scelta interessante da parte di Ubisoft quella di mostrare per prima cosa il multiplayer di For Honor. E questo, ovviamente, ci ha fatto porre qualche domanda in merito ai loro progetti su di una campagna (o più campagne, nel caso in cui ogni fazione abbia una storia a parte). Possiamo solo provare a fare qualche speculazione su come sarà strutturata, ma anche se Ubisoft ha deciso di mostrare il multiplayer, il gioco sembra lasciarci intendere che anche la campagna sarà significativo e forse anche l'attrazione principale.

Migliore delle ipotesi: For Honor fonde il fascino cinematografico di Ryse di Crytek con il gameplay di Chivalry: Medieval Warfare. E se così fosse, hanno la nostra totale attenzione.

Stai guardando

Preview 10s
Next 10s
Pubblicità

Testi correlati

For HonorScore

For Honor

RECENSIONE. Scritto da Kieran Harris

Vichinghi, Cavalieri e Samurai sono i grandi protagonisti del nuovo intenso brawler di Ubisoft.



Caricamento del prossimo contenuto