Cookie

Gamereactor utilizza i cookie per garantire agli utenti la migliore esperienza di navigazione sul nostro sito web. Se continui, presumiamo che tu sia soddisfatto della nostra politica sui cookie.

Italiano
Home
articoli

Jade Raymond: Blacklist, VR, Evolve e tanto altro

Abbiamo incontrato la managing director di Ubisoft Toronto e abbiamo parlato dei suoi impegni attuali, del futuro del medium e del suo gioco più atteso per i prossimi mesi.

Durante la nostra permanenza al Gamelab di Barcellona, abbiamo avuto la possibilità di incontrare numerose personalità di spicco del settore videoludico. Tra queste, abbiamo avuto l'occasione di intervistare anche Jade Raymon di Ubisoft Toronto, e parlare dell'ultimo Splinter Cell, di come il team si sta dando da fare sul progetto, e molto altro.

Riguardo ai feedback su Splinter Cell: Blacklist

"Alcuni fans storici temevamo che forse stessimo banalizzando il gioco e lo stessimo rendendo più semplice, ma non è assolutamente così. Se giocate a Realistic, vi trovate di fronte ad una vera e propria sfida, e sicuramente un sacco di fans sono stati contenti di aver trovato un po' di Chaos Theory in Blacklist".

Riguardo al prossimo progetto di Ubisoft Toronto

"Siamo 350, siamo quasi a metà strada dal nostro obiettivo prefissato di 800 dipendenti. Voglio dire, lo studio potrebbe crescere ulteriormente. Penso che uno dei nostri principali obiettivi sia quello di far sì che la mentalità dello studio rimanga quello di uno studio di sviluppo di dimensione più piccole e non quella di uno studio grande e importante, come in realtà è Ubisoft. Quindi ora si tratta di una fase diversa, in cui tutti prima lavoravano in un unico team e ora le persone lavorano su cinque diversi progetti ".

Riguardo alla sua idea secondo cui il videogioco sia un "medium in continua evoluzione"

"In termini di VR, mi piacerebbe avere giochi parkour a gravità zero gioco, in cui nella realtà siamo all'interno di tute spaziali, impegnati a fluttuare e a goderci l'esperienza, proprio come Chris Hadfield. Solo pochi eletti tra gli astronauti possono davvero godersi la Terra dall'alto e fare qualcosa nello spazio a gravità zero, occupandosi dell'ossigeno e di cose del genere".

Cosa attende con impazienza?

"Da giocatrice, non vedo l'ora per Evolve. Penso che sia incredibile. È esattamente il tipo di gioco che mi piace: è un concept molto semplice, in cui persone in co-op, che ricoprono ruoli tradizionali, giocano contro un solo giocatore, e quest'ultimo vive una sorta di esperienza singleplayer..."

Di seguito, la nostra video-intervista completa.

Stai guardando

Preview 10s
Next 10s
Annuncio