Italiano
Gamereactor
news

Michael J. Fox sull'essere un attore degli anni '80: "Beh, dovevi avere talento"

"Esatto, eravamo diversi. Siamo stati più duri. Non avevamo i social media, non avevamo niente di tutto questo".

HQ

La carriera di attore di Michael J. Fox si è conclusa molto prematuramente a causa del suo Parkinson, e negli ultimi due decenni ha recitato solo con parsimonia. Ma nei giorni felici degli anni '80, era uno dei più grandi nomi in circolazione, grazie in gran parte alla serie Back the Future, e sembra che questa sia un'epoca che gli manca molto.

In un'intervista con la rivista People, Fox parla di come percepisce la differenza tra essere famosi allora e oggi, dicendo che al giorno d'oggi si può diventare famosi per qualsiasi cosa grazie ai social media e aggiunge che gli attori erano più duri:

"C'è un'espressione a cui ho fatto riferimento quando mi hanno dato un Oscar onorario: qualcuno mi ha detto il giorno prima, stavano parlando di ottenere questo premio e di essere famoso e mi hanno detto 'Sei famoso negli anni '80'. Ho pensato: 'Wow, è fantastico'. Anni '80 famosi. Esatto, eravamo diversi. Siamo stati più duri. Non avevamo i social media, non avevamo niente di tutto questo. Eravamo solo famosi. Lasciati alle nostre risorse. Ed è stato un momento fantastico".

Fox ha poi continuato spiegando che negli anni '80 bisognava avere talento per avere successo, e descrive quanto duramente le celebrità di quell'epoca dovessero lavorare:

"Beh, bisognava avere talento. Questo mi ha aiutato. Eravamo soliti romperci il, i muscoli della recitazione e guardare gli altri attori e sederci con altri attori e parlare di recitazione e parlarne. E ora ci sono persone che dicono: 'Chi è il tuo maglione? Qual è il tuo maglione che indossi? E cos'è quel passo di danza?" E tu sei la persona più famosa del mondo".

Che ne dite, c'è differenza tra le star degli anni '80 e quelle di oggi?

Michael J. Fox sull'essere un attore degli anni '80: "Beh, dovevi avere talento"


Caricamento del prossimo contenuto