Cookie

Gamereactor utilizza i cookie per garantire agli utenti la migliore esperienza di navigazione sul nostro sito web. Se continui, presumiamo che tu sia soddisfatto della nostra politica sui cookie.

Italiano
Home
preview
Pro Evolution Soccer 2012

Pro Evolution Soccer 2012

Torna la serie calcistica più amata dagli italiani, nonostante un FIFA sempre più forte. Quest'anno, però, Konami si prepara ad offrire un gioco sensibilmente migliorato.

Stai guardando

Preview 10s
Next 10s
Pubblicità

È piuttosto interessante osservare l'evoluzione dei titoli calcistici. Ogni anno ci viene promesso realismo ad un livello che non abbiamo mai sperimentato prima, e si parla sempre di "rivoluzione". Ogni anno reinventano qualcosa. E al centro di questo show ci sono PES e FIFA, che dichiarano sempre di aver creato il miglior gioco dei loro rispettivi franchise.

Sapendo questo, le parole di Jon Murphy su Pro Evolution non sono affatto sorprendenti: "Penso che li schiacceremo quest'anno", riferendosi a FIFA 12. Dopo aver rilasciato una serie di video di gameplay che mettono in risalto del differenze in-game rispetto allo scorso anno, Konami sta facendo un buon lavoro per dare concretezza alle proprie promesse.

Pro Evolution Soccer 2012

Tuttavia, i menu suggeriscono che non è cambiato molto rispetto all'anno scorso. La presentazione e il layout sono praticamente identiche a Pro Evolution Soccer 2011. La selezione della squadra è ora assistita da statistiche di varie categorie, come attacco, difesa, o condizione fisica, con valutazioni da A a D. Nel menu di configurazione siamo ancora limitati a vedere solo una variabile alla volta, quindi è necessario scorrere avanti e indietro per vedere la valutazione di un giocatore, in maniera un po' noiosa.

Dopo due secondi nel gioco ci ricordiamo subito della necessità di aumentare la velocità. L'impostazione di default del gioco è un po' lenta. Dopo aver sistemato i parametri, tutto prosegue per il meglio. E nonostante l'impressione iniziale di un gioco sostanzialmente identico al precedente, in realtà il feeling è migliore. C'è ancora un tocco di arcade nel dribbling, e i passaggi sono immacolati. I controlli risultano estremamente naturali e fluidi.

Pro Evolution Soccer 2012

La cosa si nota in quanto occorre una certa precisione. Il controllo della palla è più elegante. Anche se non avete mai giocato a questa serie e siete abituati a FIFA, tutto si apprende in poco tempo. È facile notare lo sforzo investito per creare un gioco equilibrato, e come al solito è possibile regolare il livello di difficoltà in base alle proprie abilità.

Ci si imbatte subito nell'eccezionale lavoro di animazione. Nulla, dai dribbling agli scontri, risulta innaturale o strano. Konami ha definito lo standard in questa categoria e non crediamo di avere visto un simile lavoro di animazione in qualunque altra serie calcistica. Possiamo parlare di un nuovo livello di autenticità dell'esperienza.

Queste nuove animazioni non servono solo per migliorare l'aspetto visivo del titolo, ma anche per perfezionare il gameplay. Nei giochi precedenti un giocatore casual aveva problemi nell'intercettare la palla. Il nuovo sistema di animazione si prende cura anche di questo aspetto. C'è ancora del lavoro da fare prima dell'uscita del gioco, ma questa è tipicamente una caratteristica dove PES è sensibilmente migliore di FIFA.

Pro Evolution Soccer 2012

In difesa, il pulsante per i contrasti richiede una precisione ancora maggiore, e ci vuole molta pratica prima di poter regolarmente rubare la palla a un avversario. Spesso l'attaccante riesce a saltarci se siamo fuori tempo, e coloro che semplicemente tengono premuto il pulsante finiranno per perdere il contrasto o per commettere un fallo.

La più grande preoccupazione è l'arbitro. I falli nell'area non vengono sempre chiamati. Nella precedente iterazione questo aspetto era fastidioso, ma i giocatori inciampavano. Ora, grazie alle nuove animazioni più realistiche, è possibile continuare a giocare su di una gamba sola senza fermare il gioco. Questo è un problema che provocherà disordini sui divani di tutta Europa, e che farà indiavolare i giocatori se tutto non verrà correttamente bilanciato. Anche se questo genere di cose si vedono quotidianamente sui campi di Serie A, non siamo convinti che migliorerà l'esperienza di gioco.

Pro Evolution Soccer 2012Pro Evolution Soccer 2012

Konami ha messo molta enfasi sulla cosiddetta "IA Attiva", progettata per fornire ai giocatori controllati dal computer una migliore comprensione delle situazioni di gioco e degli spazi aperti. Ciò non è immediatamente evidente nelle situazioni offensive. Si continuano a vedere correre pigramente i compagni di squadra lungo il campo, quando in realtà ci sarebbero tutte le opportunità di mettersi a disposizione per un passaggio. La cosa è sorprendentemente diversa in difesa. I difensori marcano gli attaccanti da vicino, e i metodi che usavamo in precedenza per intercettare una palla-gol non funzioneranno. Sarà necessario essere più creativi nell'attacco e nelle aperture.

Un'altra nuova caratteristica è data dalla possibilità di inviare i compagni di squadra in determinate aree con la levetta analogica destra. Si muove lo stick nella direzione del giocatore e lo si preme. Non è del tutto intuitivo, ed è difficile ottenere il giusto tempismo. Il sistema utilizzato in FIFA, associato a un pulsante posteriore, funziona molto meglio.

È anche possibile controllare manualmente il secondo giocatore con l'analogico destro, una caratteristica già presente in FIFA 04. Non è una cattiva idea, a volte è quasi una liberazione. Ma controllare due giocatori contemporaneamente richiede un sacco di concentrazione, e dubito che questo sarà qualcosa con cui la maggior parte dei giocatori desidereranno armeggiare.

Come sempre è difficile decifrare il labirinto di licenze acquisite da Pro Evolution. Due squadre di Premier League, Manchester United e Tottenham Hotspurs, saranno presenti, mentre tutte le squadre della Liga spagnola, dell'Eredivisie olandese e della Ligue 1 francese avranno la licenza ufficiale.

Pro Evolution Soccer 2012
Pro Evolution Soccer 2012Pro Evolution Soccer 2012

La Serie A è completamente autorizzata, eccezion fatta per il Palermo (ancora una volta c'è lo zampino di Zamparini), mentre è stato aggiunto il campionato portoghese, sebbene solo i grandi club del Porto, Sporting e Benfica saranno concessi in licenza. Troverete anche le squadre dalla versione sudamericana della Champions League - la Copa Libertadores. Un gruppo di grandi club europei, tra Celtic e Rangers, godranno della licenza ufficiale.

Riguardo al gioco vero e proprio, pare che anche quest'anno PES si bilancerà con FIFA. A pochi mesi di distanza dal rilascio di entrambi i giochi, le tensioni stanno aumentando, e sia FIFA che PES dovranno realizzare un gioco di prima categoria al fine di tenere alta l'attenzione. A conti fatti, però, sembra che PES 2012 sarà più forte del solito. Ci prepariamo a un altra memorabile sfida tra i due colossi del calcio virtuale.

Pro Evolution Soccer 2012
Pro Evolution Soccer 2012
Pro Evolution Soccer 2012
Pro Evolution Soccer 2012
Pro Evolution Soccer 2012
Pro Evolution Soccer 2012
Pro Evolution Soccer 2012
Pro Evolution Soccer 2012
Pro Evolution Soccer 2012
Pro Evolution Soccer 2012
Pro Evolution Soccer 2012
Pro Evolution Soccer 2012

Stai guardando

Preview 10s
Next 10s
Pubblicità

Stai guardando

Preview 10s
Next 10s
Pubblicità