Cookie

Gamereactor utilizza i cookie per garantire agli utenti la migliore esperienza di navigazione sul nostro sito web. Se continui, presumiamo che tu sia soddisfatto della nostra politica sui cookie.

Italiano
Home
preview
Solasta: Crown of the Magister

Solasta: Crown of the Magister - Provato

Abbiamo dato una prima occhiata al nuovo promettente gioco di ruolo che cerca di avvicinare il mondo dei giochi da tavolo e dei giochi di ruolo digitali come non mai.

Stai guardando

Preview 10s
Next 10s
Pubblicità

È sopraggiunto un cataclisma e si sono create tensioni politiche tra il Principato di Masgarth e le regioni limitrofe. Il neutrale Legacy Council ha deciso di inviare una richiesta di aiuto per esplorare le Badlands - l'epicentro del cataclisma. Gli avventurieri assoldati sono al tuo comando, quindi siamo partiti con l'iniziativa e abbiamo iniziato la partita.

Anche se ci avviciniamo al fotorealismo dei giochi in prima persona, rendendo difficile fare la differenza tra la vita reale e la vita sullo schermo, un genere preciso si sta muovendo in una direzione diversa. I giochi di ruolo top-down stanno vivendo una vera e propria età dell'oro, anche grazie a giochi come Divinity: Original Sin II, Wasteland 3, Disco Elysium e Baldur's Gate III che entusiasmano un pubblico più vasto di quanto non facessero una volta. Un nuovo arrivato in questa particolare scena è lo studio indipendente Tactical Adventures e il suo gioco, Solasta: Crown of the Magister. Anche se ci sono molte cose che lo distinguono dai suoi concorrenti, quello che sicuramente entusiasmerà i giocatori è il fatto che ha la licenza per il set di regole SRD 5.1 di Dungeons & Dragons (è stato implementato un buon 95% delle regole del 5.1). Ciò significa che non solo lo sviluppatore sta cercando di stupire i fan e i potenziali giocatori di giochi di ruolo top-down, ma ha anche la possibilità di dare il benvenuto alla folla di giocatori da tavolo e carta-e-penna con un'esperienza fedele al materiale originale molto amato, ma anche nuovo di zecca.

Solasta: Crown of the Magister consente ai suoi giocatori di sperimentare la profondità, l'intrigo, le tattiche e gli elementi di narrazione profonda dei giochi da tavolo senza bisogno di un gruppo prestabilito con cui giocare. Controllerai quattro personaggi, che tu stesso potrai creare. Essendo un gioco di ruolo fantasy, Solasta ha molte opzioni tra cui scegliere e ne abbiamo visti cinque, tre dei quali avevano sotto-razze tra cui scegliere (nano di collina/nano di neve, alto elfo/elfo silvano e halfling palustre/halfling dell'isola), mentre i due rimasti sono a metà elfo e umani. Ogni razza ha anche caratteristiche speciali, quindi se sei pronto a giocare in un modo specifico, devi prestare attenzione a quali caratteristiche ti ritrovi. Quello che abbiamo scelto, elfo alto, aveva alterazioni statiche basate sull'essere prima di tutto un elfo; questo significava che aveva una destrezza di base +1, un vantaggio contro il debuff di "Fascino", l'immunità a "Sonno magico", la stat "Visione oscura" che gli permetteva di vedere normalmente in penombra e di vedere l'oscurità naturale come penombra. Ha poi ricevuto un'intelligenza di base +1, competenza con parole lunghe, parole brevi, archi corti e arco lungo, ha la capacità di scegliere un mago cantrip e l'intelligenza come abilità incantesimo. Abbiamo pensato che le opzioni di razza fossero grandiose per iniziare, ma ne arriveranno altre non appena lo sviluppo proseguirà.

Solasta: Crown of the Magister

Esistono sei classi: chierico, combattente, paladino, ranger, ladro e mago. Abbiamo scelto di fare in modo che il nostro alto elfo fosse un mago e qui abbiamo trovato funzionalità ancora più specifiche e lo sviluppatore che ha giocato con noi ci ha persino mostrato come i giocatori possono poi modificare l'equipaggiamento di ogni classe (armi e armature, ecc.) Così come attivare/disattivare il personaggio con equipaggiamento di alto livello per vedere come apparirebbe durante la fine del gioco.

Background e la sua sottocategoria "allineamento", che espande ulteriormente questa funzione, aggiunge "flag di personalità" tra cui è possibile sceglierne due. Le opzioni di base sono accademico, accolito, aristocratico, custode della legge, farabutto, filosofo, mercenario e spia; dando ad ogni personaggio che crei un retroscena unico e un'aura generale che verrà alla luce in scene animate e influenzerà il comportamento del tuo personaggio. Determinerà anche le questline nel gioco che sono specifiche per quel personaggio. Avrai anche un determinato numero di lingue che il tuo personaggio può imparare e conoscere specifiche lingue nel gioco può avere una certa influenza, se riuscirai a negoziare o meno con altre razze.

I punteggi delle abilità sono il passo successivo nella creazione di un personaggio ed è sicuramente una delle aree più critiche. I giocatori iniziano con alcuni punti già distribuiti, ma ci sono 27 punti da distribuire liberamente ovunque nelle sei categorie classiche (forza, destrezza, costituzione, intelligenza, saggezza e carisma), e questo ovviamente creerà il nucleo del tuo personaggio. Coloro che vogliono abbracciare quel talento extra possono effettivamente utilizzare una funzione di lancio di dadi casuale per impostare i loro punteggi delle statistiche, che riteniamo sia una caratteristica fantastica. Questo poi si lega alle competenze ed è in questa categoria che potrai scegliere da una vasta gamma di combinazioni di abilità e sotto-alberi di abilità - tutti determinati tramite tiri di iniziativa e ovviamente legati alle tue statistiche.

Infine, è il momento di creare l'aspetto visivo del tuo personaggio, nominandolo, alterando la forma del loro viso, pelle, capelli, colore dei capelli, colore degli occhi e corporatura muscolare. Sebbene siano già disponibili molte funzionalità, ci è stato detto che le nostre opzioni si sarebbero espanse ulteriormente durante lo sviluppo.

Solasta: Crown of the MagisterSolasta: Crown of the MagisterSolasta: Crown of the MagisterSolasta: Crown of the Magister

Dopo aver riunito la tua squadra di quattro personaggi, è il momento di iniziare il gioco, e a quel punto verrai accolto da un filmato. È qui che verranno raccontate le storie di Solasta, tramite dialoghi a tutto campo, con ogni personaggio determinato da te appena prima. Un alto studioso elfo, per esempio, parlerà in modo formale, con grazia e sicurezza.

Anche se ciascuno dei quattro racconta le proprie storie separate tra boccali di birra, ogni personaggio ti guiderà in una sezione tutorial specifica. Ad esempio, ci è stato mostrato come sgattaiolare fuori di prigione come chierico della squadra e mentre scappavamo, abbiamo anche potuto vedere come Solasta utilizza la verticalità e, onestamente, siamo rimasti senza parole. Il gioco non ti consente solo di salire su scale, ma di attraversare come se stessi giocando a un platform basato sull'esplorazione ma con un classico schema di controllo di un gioco di ruolo isometrico. Manipola i tuoi ambienti, salta gli spazi vuoti, striscia attraverso i buchi nei muri, arrampicati sul fogliame: puoi praticamente fare qualsiasi cosa, davvero. Quando ti diciamo che puoi manipolare i tuoi ambienti, non intendiamo solo che puoi premere un pulsante o spostare una roccia. Puoi distruggere interi ponti se lo desideri.

Il tutorial successivo che abbiamo visto ci ha mostrato le meccaniche di combattimento di base (con alcuni colpi di scena in aggiunta). Nello scenario tutorial, il nostro combattente nano doveva attraversare un ponte su un bellissimo fiume che scorreva (ma oh, il nostro eroe era un po' troppo in alto) ma i lupi erano alle calcagna e bloccavano il suo cammino dall'altra parte. Lo scenario ha rivelato alcune meccaniche di gioco di ruolo classiche come attacchi di opportunità (ovvero attaccare automaticamente quando un nemico si avvicina troppo) e riuscire a vedere i turni di ciascun personaggio nella battaglia nella parte superiore dello schermo (questo è, ovviamente, un vantaggio tattico).

Una meccanica fantastica che era perfetto durante questa fase del tutorial era "spinta", una semplice mossa per respingere i nemici. In questo caso, però, quella spinta ha gettato il lupo bersaglio fino in fondo nell'abisso sottostante. Come con tutte le altre mosse, non riuscirai in tutto ciò che fai poiché è un gioco basato su iniziative. Quando il combattente finalmente ha raggiunto l'altro lato del ponte, i lupi lo stavano ancora seguendo, spingendo il nostro eroe a interagire con una grande roccia in piedi su un'altitudine e spingendolo via e sulla base di pietra del ponte, facendolo crollare che è stato davvero soddisfacente). Più tardi durante la demo, abbiamo appreso che il combattimento offre anche molte manovre verticali, non solo legate all'arrampicata o su varie quote, ma anche levitazione e volo, che sono quindi causa di un pensiero strategico più profondo. Una cosa da notare, tuttavia, è il fatto che non controllerai un personaggio solo: hai creato il tuo quartetto dinamico e sono sotto le tue responsabilità adesso, ma non preoccuparti, se impari a combinare i loro punti di forza, i personaggi si sinergizzeranno perfettamente, che è esattamente quello che vuoi. Tieni traccia degli effetti sullo stato (ad es. buff e debuff) e avvicinati ai tuoi nemici con una tattica in mente e andrà bene - almeno lo speriamo.

Solasta: Crown of the Magister

A parte questo, la luce è un punto focale in Solasta, sia dentro che fuori dal combattimento in quanto il gioco presenta un ciclo dinamico giorno/notte. L'illuminazione, indipendentemente dal fatto che sia naturale o evocata, ha un impatto su ciò che tu e i tuoi nemici potete vedere, cambiando il gameplay a seconda dell'ora del giorno in cui raggiungete un'area. L'illuminazione non sembra solo un aspetto interessante e sorprendentemente profondo, ma porta anche una bellezza eccezionale negli ambienti rigidi e straordinari, di cui ce ne sono molti (preparati perché sembra che potremo esplorare un mondo enorme a Solasta). In relazione al ciclo dinamico giorno/notte, i giocatori devono anche assicurarsi di riposare e mangiare ogni 24 ore per mantenere la propria squadra al meglio.

Per noi, Solasta: Crown of the Magister è un gioco che vale la pena monitorare. Dalla complessità del lancio di dadi in tempo reale e dalla creazione approfondita del personaggio fino agli ambienti belli e manipolabili e al conseguente uso della luce, siamo stati subito catturati. Se ciò che verrà continuerà a basarsi su ciò che abbiamo appena visto, siamo sicuri che questo sarà uno dei titoli da tenere d'occhio non appena si avvicinerà al lancio.

Solasta: Crown of the Magister

Testi correlati



Caricamento del prossimo contenuto