Cookie

Gamereactor utilizza i cookie per garantire agli utenti la migliore esperienza di navigazione sul nostro sito web. Se continui, presumiamo che tu sia soddisfatto della nostra politica sui cookie.

Italiano
Home
preview
Star Wars Battlefront II

Star Wars Battlefront II - Provato

Abbiamo giocato ad Assalto a Theed e abbiamo provato con mano i cambiamenti presenti in questo sequel.

Stai guardando

Preview 10s
Next 10s
Pubblicità

Star Wars Battlefront II è stato uno dei titoli mostrati all'EA Play lo scorso fine settimana. Tra i filmati presentati durante la conferenza, vi era anche quello della battaglia multiplayer Assalto a Theed, su Naboo, che i fan di Episodio I sicuramente ricorderanno. Dopo la presentazione, abbiamo avuto la possibilità di giocare quella stessa battaglia su PlayStation 4, durante la quale siamo stati messi nella squadra dei Cloni, mentre cercavamo di difenderci dall'assalto dai droidi separatisti.

La prima fase ha visto i droidi dispiegare un trasportatore nel tentativo di raggiungere le porte del palazzo reale. La seconda fase ha richiesto che i droidi catturassero due punti di controllo appena all'interno del palazzo. La terza ed ultima fase si svolge nella sala del trono, che i cloni devono proteggersi dai droidi. Gli aggressori qui hanno una quantità finita di vite per ottenere la vittoria, come in altri giochi con modalità simili.

Abbiamo trovato questa battaglia decisamente più tattica rispetto a qualsiasi altra cosa abbiamo visto nel gioco precedente. Anche se la modalità di gioco non è molto diversa, abbiamo notato un qualche vantaggio nello scegliere alcune tattiche. Non si tratta solo di sparare ai nemici fino a diminuire il loro numero di respawn; anche perché nella prima fase c'era così tanto spazio aperto, ad esempio, che gli attacchi al trasportatore dovevano essere eseguiti con attenzione per evitare di essere fatti a pezzi. Perciò erano utili i cecchini, così come i fiancheggiatori e le granate, e abbiamo notato una particolare enfasi sulla protezione di coloro che avevano ioni distruttori, armi che potrebbero provocare ingenti danni al trasportatore.

Star Wars Battlefront II

Questo trae grande giovamento dal sistema di classi, in cui possiamo sceglierne tra quattro classi. Ad esempio, la classe Specialista si presta bene a combattere sulla lunga distanza con il fucile da cecchino, mentre la classe Heavy è meglio se viene schierata per ottenere una maggiore potenza di fuoco a distanza ravvicinata. Ogni classe ha le proprie abilità, armi e accessori. Tuttavia, tutte queste classi possono anche essere personalizzate grazie alle differenti Starcard e armi a disposizione, in modo da poter personalizzare l'esperienza come meglio preferite. In tal proposito, ci hanno dato alcune opzioni: tra le nostre Starcards preferite c'erano quelle che ci permettevano di guadagnare un certo livello di salute, quando si uccide un nemico, una scelta che abbiamo davvero molto apprezzato.

Nel precedente capitolo, gli eroi venivano acquisiti attraverso elementi raccolti sulla mappa, ma nel sequel funziona in modo differente: infatti, questa volta gli eroi si ottengono grazie al raggiungimento di un buon punteggio. Durante le partite, i giocatori ottengono dei punti raggiungendo degli obiettivi che vanno dall'eliminazione dei nemici fino all'assistere i compagni di squadra. Questi punti vengono poi utilizzati per chiedere rinforzi, compresi i veicoli, classi speciali (soldati con jet pack), ed eroi - ma questi sono disponibili solo se qualcuno nella vostra squadra li sta utilizzando.

Per quanto riguarda gli eroi che possiamo selezionare, abbiamo visto in azione Rey, Han Solo, Boba Fett e Darth Maul su questa mappa, e ciò mette in evidenza il fatto che non c'è alcun vincolo sull'utilizzo dei personaggi, nonostante non rientrino, in termini di lore, in quel dato evento o su quella determinata mappa. Darth Maul è estremamente agile e feroce a corto raggio, perfetto per portare il caos in un gruppo di nemici. Boba Fett dà meglio di sé negli spazi aperti, grazie al suo jet pack e ai missili che possono provocare ingenti danni all'avversario.

L'aggiunta dei droidi apporta, inoltre, una ventata di aria fresca in termini di varietà visiva in Battlefront: ogni fazione avrà i propri vantaggi, che nel caso dei droidi si traduce in una maggiore resistenza e capacità di utilizzare droidi molto potenti. Sono state apportate anche piccole modifiche al gameplay: ora i tempi di cooldown dell'arma si riducono drasticamente premendo il pulsante quadrato, e funziona come pulsante di ricarica. Un sistema simile al ricaricamento attivo è disponibile anche quando si surriscalda l'arma, grazie al quale è possibile arrestare una barra in una sezione colorata per fare in modo che la vostra arma venga ripristinata.

Star Wars Battlefront II

Un aspetto che ci è davvero piaciuto di Satr Wars Battlefront II e per cui vogliamo complimentarci con lo studio è sicuramente il gunplay: tutte le armi che abbiamo usato non solo davano la sensazione che ciascuna fosse unica, con i propri vantaggi e svantaggi, ma tutte erano anche fantastiche da usare. Abbiamo provato un certo senso di soddisfazione nell'armarci dell'abilità in stile minigun della classe Heavy e pensata per affrontare corridoi stretti e pieni zeppi di nemici; al contrario, abbiamo invece provato una sensazione molto più raffinata e pacifica utilizzando il fucile da cecchino, in grado di dare grande soddisfazione quando si riesce ad abbattere un nemico con un solo colpo alla testa. È chiaro che DICE aveva già avuto occasione di gettare le basi in tal senso già dal primo gioco, ma qui abbiamo la sensazione che non solo è più soddisfacente, ma anche che i colpi abbiano una marcia in più.

Proprio come il suo predecessore, Star Wars Battlefront II è impressionante da un punto di vista grafico. Questo è più evidente a Theed, quando vi trovate nella sala del trono e i pavimenti lucidi riflettono le stanze, o quando volano scintille dai droidi mentre sparate loro in serie. Ciò vale anche per le schermate del menu, con un contrasto di nero e blu che funziona molto bene, che permette al gioco non solo di avere una bella presentazione, ma anche di distinguersi dal primo gioco.

Nel complesso, Star Wars Battlefront II è molto simile al primo gioco, ma è molto più rifinito e con tanti contenuti in più. Abbiamo apprezzato entrambe queste cose enormemente, e le modifiche apportate ci offrono una versione più profonda e più piacevole del primo gioco. Speriamo di vedere contenuti di alta qualità nel resto del gioco e siamo contenti di vedere in che modo tutte le epoche dell'universo Star Wars verranno tradotte non solo in termini di eroi, ma anche di mappe, armi e altro ancora.

Stai guardando

Preview 10s
Next 10s
Pubblicità

Testi correlati



Caricamento del prossimo contenuto