Cookie

Gamereactor utilizza i cookie per garantire agli utenti la migliore esperienza di navigazione sul nostro sito web. Se continui, presumiamo che tu sia soddisfatto della nostra politica sui cookie.

Italiano
Gamereactor Italia
preview
The Outer Worlds

The Outer Worlds - Prime impressioni

Siamo andati al quartier generale di Obsidian in California per scoprire il nuovo RPG dello studio.

Qual è per te la cosa più importante quando giochi a un RPG? Sicuramente un mondo convincente e ben fatto, la varietà negli scenari e nei nemici, non è così? Per lo sviluppatore esperto di giochi di ruolo Obsidian Entertainment è esattamente così, ma con un'attenzione ulteriore alla libertà del giocatore di scegliere la propria linea di condotta all'interno del mondo di gioco. Almeno questa è la nostra impressione dalla nostra recente visita allo studio per l'anteprima del loro prossimo RPG fantascientifico in single-player, The Outer Worlds. Nel suo ultimo gioco, Obsidian mira a offrire quasi completa libertà di scelta al giocatore, un aspetto che potrebbe distinguere questo titolo rispetto ad altri giochi di ruolo fantascientifici che seguono una trama più lineare.

Il team più massiccio di Obsidian, che ha già lavorato su esperienze davvero ottime come Pillars of Eternity II, South Park: Il Bastone della Verità e Star Wars Knights of the Old Republic II, lavora a The Outer Worlds da oltre due anni. La nostra impressione sull'atmosfera del gioco è quella di generale spensieratezza, con un bell'elemento comico nei dialoghi. Sarà solo single-player, limitato a una visuale in prima persona con una GUI standard da sparatutto in prima persona e il tuo party da tre in alto a sinistra dello schermo. L'unica volta in cui viene visualizzata una terza persona è quando sei inattivo da un po' di tempo. Il gioco ha uno stile ispirato al colorato stile Art Nouveau del XIX secolo con un sacco di goffe tecnologie meccaniche. Come raccontatoci dal lead designer Charles Staples:
"È ambientato in un futuro alternativo in cui l'umanità si è espansa: il gioco è ambientato in una colonia ai margini del noto spazio umano, fondata da un consiglio di amministrazione di dieci società. Hanno inviato due navi colonia principali a fondare la colonia, ma lungo la strada una ce l'ha fatta e una no. Il giocatore è a bordo di quella che non ce l'ha fatta. [Dopo 70 anni] uno scienziato pazzo trova il giocatore e lo scongela dal letargo e ti chiede di salvare il resto dei i coloni "

The Outer Worlds
The Outer WorldsThe Outer Worlds

Immediatamente dopo l'inizio del gioco, Obsidian offre ai giocatori la libertà di scegliere la propria linea d'azione. Mentre osservavamo il gameplay di preview, il co-game director Tim Cain ha spiegato: "Lo scienziato vuole che tu contribuisca a raccogliere più sostanze chimiche per salvare gli altri coloni, ma non devi aiutarlo a farlo, puoi anche decidere di consegnarlo alle cattive multinazionali per vedere cosa succede. [Se lo fai] avrai un sacco di soldi e vivrai nella città dell'élite [chiamata Bisanzio]". Cain ha poi proseguito: "Per noi è molto importante che i giocatori possano guidare la storia, vogliamo che questo sia il più aperto possibile ai giocatori. [...] I giocatori possono guidare la storia, essere qualsiasi tipo di giocatore che vuoi essere. Vuoi essere un antieroe, vuoi essere un eroe o vuoi essere uno psicopatico? "

Durante tutto il gioco, la tua casa è un'astronave che orbita intorno ai due pianeti principali del gioco: la Terra-2, quella che ha avuto successo, e un mondo meno di successo e pieno di alieni soprannominato "Monarch". Il senior producer Matthew Singh ci ha detto che "la tua nave è il tuo mezzo per spostarti da una località all'altra, non è che seguirai un percorso su una mappa, [ma] ci sarà un sistema di viaggio dalla tua stessa nave". L'intera mappa di gioco sarà più o meno libera da esplorare sin dall'inizio, ma i nemici in alcune parti saranno troppo difficili da incontrare all'inizio.

The Outer Worlds
The Outer WorldsThe Outer WorldsThe Outer Worlds

Entrambi i pianeti sono stati colonizzati dalle suddette società. Queste corporazioni definiscono tutto in The Outer Worlds: ogni cosa, dalle città alle fabbriche e ogni oggetto creato dall'uomo che incontrerai sono marchiati da loro; e le persone nel gioco si identificano esclusivamente nella società cui sono affiliati. Ogni azienda è un po' diversa: ad esempio, un'azienda è caratterizzata dalla costruzione di prodotti economici ma di bassa qualità come armature e armi, mentre la società Aunty Cleo è specializzata in cibo e droghe ricreative (i giocatori possono decidere di utilizzare un certo numero di farmaci). Le opzioni per la modifica delle armi differiscono anche per le corporazioni.

The Outer Worlds
The Outer WorldsThe Outer Worlds
The Outer Worlds
The Outer WorldsThe Outer WorldsThe Outer WorldsThe Outer Worlds