Cookie

Gamereactor utilizza i cookie per garantire agli utenti la migliore esperienza di navigazione sul nostro sito web. Se continui, presumiamo che tu sia soddisfatto della nostra politica sui cookie.

Italiano
Gamereactor Italia
news

Xbox Live è ora connesso ai dispositivi Android e iOS

Annunciato il nuovo Game Stack.

  • Testo: Sam Bishop e Fabrizia Malgieri

Il mese scorso, abbiamo scoperto che Microsoft avesse intenzione di espandere Xbox Live su Nintendo Switch e altri dispositivi, e proprio in queste ore la compagnia di Redmond ha annunciato che il loro Software Development Kit consente al servizio di espandersi anche su iOS e Android.

Questo fa parte di ciò che viene definito Game Stack, che include anche il servizio Xbox Live. Gli sviluppatori di dispositivi mobile possono ora utilizzare Xbox Live, inclusi la sicurezza online, la privacy e altre opzioni offerte da Xbox Live. Microsoft promette anche un' "integrazione senza attriti" e un'ampia rete di giocatori con cui connettersi tramite il servizio stabilito.

Microsoft Game Stack è basata sulla piattaforma Cloud Microsoft Azure, che offre la potenza di calcolo e lo spazio di archiviazione essenziali per il futuro del gaming, oltre a servizi basati sull'Intelligenza Artificiale e sul Machine Learning. Game Stack integra PlayFab, un servizio completamente backend per la creazione e la gestione di titoli basati sul Cloud, che entra così nella famiglia Azure, beneficiando dell'affidabilità, della scalabilità e della sicurezza della piattaforma.

Microsoft ha annunciato 5 nuovi servizi PlayFab, ora disponibili in preview:


  • PlayFab Matchmaking: potente soluzione per il matchmaking nei titoli multiplayer, da oggi in preview pubblica.

  • PlayFab Party: servizi di comunicazione vocale e via chat ora disponibili per tutti i giochi e dispositivi. Party sfrutta gli Azure Cognitive Services per la traduzione e la trascrizione simultanea, rendendo i giochi ancora più accessibili.

  • PlayFab Game Insights: combina la telemetria in tempo reale con i dati di gioco provenienti da diverse fonti per misurare le performance di gioco e creare insight azionabili.

  • PlayFab Pub Sub: un sistema flessibile per trasmettere informazioni in tempo reale tra servizi e client.

  • PlayFab User Generated Content: permette di coinvolgere la community consentendo ai giocatori di creare e condividere in sicurezza contenuti generati dagli utenti.

Cosa ne pensi di questa mossa di Microsoft?