LIVE

Stai guardando

Preview 10s
Next 10s
Live broadcast
Pubblicità
logo hd live | Shenmue III
Cookie

Gamereactor utilizza i cookie per garantire agli utenti la migliore esperienza di navigazione sul nostro sito web. Se continui, presumiamo che tu sia soddisfatto della nostra politica sui cookie.

Italiano
Home
news
Vampire: The Masquerade - Bloodlines 2

Bloodlines 2 vuole ricatturare l'essenza del primo gioco

Florian Schwarzer di Paradox Interactive ci ha parlato dell'eredità del primo gioco e di come hanno lavorato su questo sequel.

La scorsa settimana abbiamo condiviso un nuovo gameplay di Vampire: The Masquerade - Bloodlines 2, che abbiamo acquisito in occasione della Gamescom di Colonia, e durante l'evento abbiamo anche incontrato il product manager di Paradox Interactive, Florian Schwarzer, che ci ha parlato come è nato originariamente questo sequel.

Schwarzer spiega che il primo titolo è diventato "un successo cult grazie ai suoi fan e al loro supporto. E ora, grazie al pitch dello sceneggiatore originale dei primi giochi Bloodlines, siamo tornati, cercando di coglierne la sua essenza."

Gli abbiamo anche chiesto delle persone che hanno creato le patch del gioco originale, che sono diventati eroi della community quando è uscito il primo nel 2004 e se Paradox ha parlato con loro.

"Stiamo parlando con loro, sì. Alla fine, però, va detto [...] che questa è fondamentalmente la storia di Brian Mitsoda, e questo è un gioco che è stato costruito attorno a quella storia dal team di Seattle."

Per quanto riguarda ciò che ci attende in questo gioco, Schwarzer ha continuato dicendo:

"Ci sono alcune cose che, se fai qualcosa del genere, sai che devi raggiungere. Dobbiamo avere una storia davvero bella, dobbiamo avere personaggi davvero interessanti e sorprendenti. Dobbiamo fare in moco che la città in cui stiamo giocando trasudi un'atmosfera davvero tangibile. E ovviamente stiamo provando a creare tutte queste cose, e penso che ci stiamo riuscendo davvero bene".

Rispetto all'originale del 2004, "non sarebbe stato possibile in quel momento creare un'esperienza di gioco che ti faccia davvero sentire un vampiro, sai, quel farti sentire un mostro tra gli umani e che era uno dei grandi obiettivi del team di design: farti sentire così nel modo in cui ti muovi [...] farti sentire così nel modo in cui combatti, nel modo in cui ti nutri, ovviamente nel modo in cui accresci il tuo sistema di progressione, il modo in cui guardi il mondo e anche il modo in cui il mondo ti guarda. "

Bloodlines 2 riuscirà a catturare la magia del primo?

Stai guardando

Preview 10s
Next 10s
Pubblicità

Stai guardando

Preview 10s
Next 10s
Pubblicità
Vampire: The Masquerade - Bloodlines 2

Testi correlati



Caricamento del prossimo contenuto