Cookie

Gamereactor utilizza i cookie per garantire agli utenti la migliore esperienza di navigazione sul nostro sito web. Se continui, presumiamo che tu sia soddisfatto della nostra politica sui cookie.

Italiano
Gamereactor
news
Deathloop

Deathloop non è open world "per colpa" di... The Outer Wilds

Dinga Bakaba ci ha parlato del motivo per cui Arkane ha evitato di rendere Deathloop un gioco pienamente aperto.

HQ

Mancano solo pochi giorni al lancio di Deathloop, il nuovo gioco di Arkane. Con una meccanica caratterizzata dal loop temporale e una serie di livelli unici da esplorare in cui scoprire ogni volta nuovi dettagli, di recente abbiamo avuto la possibilità di chiacchierare con il game director, Dinga Bakaba per capire perché Deathloop non ha intrapreso la strada dell'open world, e si scopre che il ragionamento era perché un altro gioco è riuscito a battere sul tempo Arkane.

"Qualcuno ha creato, direi, il gioco perfetto con un loop temporale, e si tratta della gente che ha creato The Outer Wilds", ha detto Bakaba. "Outer Wilds, per me, è il miglior gioco sul loop temporale, ed è un mini-mondo aperto in tempo reale che funziona come un orologio. Non credo che nessuno li batterà su quel modo di fare un loop temporale, per ... per un po'. Ci sono persone molto intelligenti in questo settore, quindi forse l'anno prossimo. Ma penso che abbiano fatto qualcosa di favoloso, e penso che sia positivo per noi e per i giocatori che noi [Arkane] abbiamo la nostra formula unica e l'abbiamo mantenuta".

Di recente abbiamo pubblicato le nostre impressioni su Deathloop prima del lancio, che puoi leggere qui. E allo stesso modo, se sei interessato a dare un'occhiata all'intervista completa con Bakaba, dai un'occhiata di seguito, poiché parliamo anche del sistema di invasione di Julianna e di come è nato.

HQ
Deathloop

Testi correlati



Caricamento del prossimo contenuto