Cookie

Gamereactor utilizza i cookie per garantire agli utenti la migliore esperienza di navigazione sul nostro sito web. Se continui, presumiamo che tu sia soddisfatto della nostra politica sui cookie.

Italiano
news
Candy Crush Saga

King rinuncia alla richiesta di marchio sulla parola 'Candy'

Dopo le reazioni negative, l'azienda rinuncia al marchio.

King, l'azienda recentemente coinvolta in polemiche relativa alla sua crociata sul marchio "Candy", ha fatto marcia indietro sulla loro pretesa sul marchio di fabbrica.

Secondo documenti postato ieri, lo sviluppatore di social games (Candy Crush Saga, Papa Pear Saga) ha rinunciato alla propria richiesta sulla parola "Candy", una mossa che segue le recenti obiezioni sul modo in cui avrebbe cercato di manovrare il tutto, in quello che è stata definito "CandyFurto".

Ecco la dichiarazione che King ha emesso ieri (via Kotaku): "King ha ritirato la sua domanda sul marchio "Candy" negli Stati Uniti, applicata nel febbraio 2013, prima adi acquisire i primi diritti di Candy Crusher. Ogni mercato in cui King opera è diverso per quanto riguarda le IP. Pensavamo che avere i diritti di Candy Crusher fosse l'opzione migliore per proteggere Candy Crush nel mercato statunitense. Ciò non pregiudica il nostro marchio UE per Candy e continueremo a prendere tutte le misure appropriate per proteggere la nostra IP".

Candy Crush Saga

Testi correlati



Caricamento del prossimo contenuto