Italiano
Gamereactor
news
Final Fantasy XIV: Endwalker

Naoki Yoshida: "Voglio continuare a lavorare su Final Fantasy XIV"

Solo la morte potrebbe impedirglielo, ha dichiarato il game director in una recente diretta.

HQ

Dopo il lancio fallimentare di Final Fantasy XIV nel 2010, il game director e producer Naoki Yoshida ha messo in piedi una squadra con il compito di dare una seconda chance al gioco. Una scommessa che ha funzionato estremamente bene e Final Fantasy XIV: A Realm Reborn (lanciato nel 2013) è diventato uno dei MMORPG più popolari di tutti i tempi.

Yoshida è restato con il team ed è stato accreditato come director, designer e producer quando è stata pubblicata la quarta espansione di Final Fantasy XIV: Endwalker alla fine dello scorso anno. Ma nonostante lavori sul gioco dal 2010, non sembra che il suo compito sia finita. Nell'ultima Letter from the Producer LIVE Part LXVIII trasmessa in streaming, ha detto che vuole restare a lavorare sul gioco ed è pronto a lottare con il suo capo se necessario, e che la sua morte è una delle poche cose che potrebbe farlo smettere:

"Personalmente, a meno che il CEO [Yosuke Matsuda] non dica: "Yoshida, devi andartene..." E anche allora, penso che combatterò. O se il team di sviluppo, il team operativo, voglia buttarmi fuori. O se, Dio non voglia, muoia. Questi sono gli unici casi estremi in cui prenderei in considerazione l'idea di lasciare il progetto XIV. Voglio continuare a lavorare su Final Fantasy XIV. Quindi il vostro continuo supporto sarà sicuramente apprezzato."

Considerando quanto sia apprezzato e popolare Final Fantasy XIV (di recente hanno dovuto smettere di vendere il gioco perché c'erano più nuovi giocatori in arrivo di quanti i server potessero gestire), dobbiamo dire che questa è davvero una buona notizia. Naoki Yoshida dovrebbe assolutamente continuare a rifinire questo capolavoro, cosa ne pensi?

HQ
Final Fantasy XIV: Endwalker

Si ringrazia Siliconera

Testi correlati



Caricamento del prossimo contenuto