Cookie

Gamereactor utilizza i cookie per garantire agli utenti la migliore esperienza di navigazione sul nostro sito web. Se continui, presumiamo che tu sia soddisfatto della nostra politica sui cookie.

Italiano
Home
news

Pete Hines su Stadia: "Permetterà un maggiore accesso al gaming"

L'SVP of Global Marketing and Communications di Bethesda ha parlato della nuova piattaforma di Google in una recente intervista.

In una recente intervista con GamesIndustry.biz, l'SVP of Global Marketing and Communications di Bethesda, Pete Hines, ha discusso di diversi argomenti, compresi i servizi di streaming come Google Stadia, su cui abbiamo visto in azione Doom Eternal:

"Sembra molto simile ai primi tempi del VR. C'è un enorme potenziale, ma non credo che tra un anno nessuno più giocherà su console o PC perché trasmettono tutto in streaming. Ci sarà una crescita in una certa quantità, ma il potenziale che ha rispetto a tutto il resto è una delle tremende barriere all'ingresso".

"Quando la gente dice che non giocherà mai a Doom Eternal perché non ha un PC da gaming e non ha intenzione di spendere $400 per una console, è la fine della conversazione. Se in passato sapevi che ci fosse qualche che non potesse giocare Doom Eternal, ora praticamente chiunque possiede uno schermo può improvvisamente trasmettere un titolo AAA, 60fps, in 4K.".

"Il numero di persone a cui si applica è di centinaia di milioni o di miliardi.. Ora non sto dicendo che tutti si convertiranno in un consumatore AAA da $ 60, ma semplicemente questo ti aprirà a molte più persone che altrimenti non avresti se dovessi passare attraverso tutti i circuiti di aggiornamento di un PC o acquistare una nuova console, o pagare un esborso enorme in contanti prima ancora di comprare un singolo gioco. Ora posso entrare sulla piattaforma e guardare qualcuno che sta trasmettendo il gioco, cliccare su un pulsante e avere una prova gratuita, fare un acquisto, avere un gioco che posso portare ovunque io vada. Questa è una differenza abbastanza importante rispetto a qualsiasi altra cosa abbiamo visto finora".