Italiano
Gamereactor
news
Destiny

Sia Microsoft che Sony volevano Destiny come esclusiva

Ma Bungie voleva mantenere la proprietà sull'IP e non dare a nessuno l'esclusiva.

Stai guardando

Preview 10s
Next 10s
Pubblicità

Dopo Halo: Reach, Bungie non è stato più uno sviluppatore proprietario di Microsoft e il loro primo progetto "in solitaria" è stato Destiny. Come ben ricorderai, il gioco è stato pubblicato da Activision, ma avrebbe potuto essere molto diverso dall'esperienza che conosciamo.

In occasione dell'evento online GamesBeat Summit 2021, l'ex compositore di Bungie Martin O'Donnell (noto principalmente per le epiche colonne sonore di Halo dei giochi di Bungie) ha avuto condiviso un paio di chicche davvero interessanti. Il compositore sostiene che sia Microsoft che Sony hanno voluto sottoscrivere un accordo esclusivo per il gioco, e Bungie è stata davvero molto vicina a concludere le trattative con una di loro.

Ma alla fine, lo studio voleva mantenere la proprietà sull'IP di Destiny, e così i negoziati si sono conclusi con un nulla di fatto. È così che Activision è riuscita a pubblicare il gioco, perché semplicemente non avevano queste pretese sulla proprietà.

Destiny

Si ringrazia GameRant

Testi correlati



Caricamento del prossimo contenuto


Cookie

Gamereactor utilizza i cookie per garantire agli utenti la migliore esperienza di navigazione sul nostro sito web. Se continui, presumiamo che tu sia soddisfatto della nostra politica sui cookie.