Italiano
Gamereactor
news

Sony si è battuta duramente contro il cross-play

L'azienda non ha mai visto positivamente questa opportunità.

Stai guardando

Preview 10s
Next 10s
Pubblicità

Alla fine dell'ultima generazione, è accaduto qualcosa che la maggior parte delle persone pensava fosse impossibile: è diventato possibile giocare in multiplayer con e contro l'altro su diversi formati. Di conseguenza, è possibile giocare con amici che hanno altre piattaforme, e anche le partite online hanno una durata più lunga, ora che non gli utenti non sono più suddivisi in formati separati. A ciò si aggiunge anche la facilità delle persone che desideravano spostarsi tra un formato e l'altro.

Non è un segreto che Sony fosse riluttante nei confronti del cross-play e abbia lavorato contro questo, nonostante avesse lo slogan "For the players" su Playstation 4, mentre Microsoft e Nintendo si sono attaccati al concetto di cross-play. Man mano che le lamentele contro Sony sono aumentate, hanno finalmente eliminato diverse limitazioni, ma anche con questo in mente siamo un po' sorpresi di quanto duramente abbiano combattuto contro di essa.

Con il processo attualmente in corso tra Epic e Apple sono emersi diversi dettagli interessanti e riservati che abbiamo potuto riportare nei giorni scorsi, ed eccone un altro riguardante il cross-play di Sony. The Vergeha notato nei documenti quanto Epic abbia lavorato sodo per convincere Sony ad accettare di far giocare i fan di Fortnite con gli altri formati. Tra le altre cose, il vicepresidente dello sviluppo aziendale di Epic rivela di aver fatto la proposta: "Annunciamo il crossplay in collaborazione con Sony. Epic fa di tutto per far sembrare Sony degli eroi"

Tuttavia, Sony aveva rifiutato e il loro senior director of developer relations di qualche anno fa, Gio Corsi, ha risposto:

"Come sapete, molte aziende stanno esplorando questa idea e nessuna è in grado di spiegare in che modo il gioco cross-console migliori il business della Playstation"

Alla fine, è diventato possibile dopo che Sony ha introdotto un sistema in cui gli editori dovevano pagare Sony per consentire il cross-play, secondo il boss di Epic Tim Sweeney. Speriamo che Sony ritorni sui suoi passi e ovviamente tutti dovrebbero essere in grado di giocare tra loro se lo desiderano indipendentemente dal formato.

Sony si è battuta duramente contro il cross-play


Caricamento del prossimo contenuto


Cookie

Gamereactor utilizza i cookie per garantire agli utenti la migliore esperienza di navigazione sul nostro sito web. Se continui, presumiamo che tu sia soddisfatto della nostra politica sui cookie.